ALTRI CONSIGLI

Recupero debiti scolastici 2022: quali sono le principali lacune

Capitoli

  1. Identificare le lacune che i ragazzi hanno a scuola
  2. Le materie scolastiche più colpite
  3. Come recuperare i debiti scolastici in 6 mosse

 

C’è chi si porta dietro delle grosse lacune sin dalle elementari, chi invece ha iniziato ad averle in seguito, nel corso delle scuole medie e superiori. Al di là di quale sia il nostro caso specifico, una lacuna scolastica è un pezzo mancante, un vuoto, che, come tale, va riempito. Ma si può davvero colmare una lacuna? Certo che sì! Leggi i nostri suggerimenti e vedrai che avrai le idee più chiare al riguardo. 😉

Recupero debiti scolastici 2021: come colmare le lacune scolastiche e quali sono le principali

Identificare le lacune che i ragazzi hanno a scuola

 

La lacuna scolastica  non è altro che una carenza nella preparazione di uno studente. Essere in grado di identificare una o più carenze nella preparazione di tuo figlio, dunque, può essere senza dubbio il primo passo per aiutarlo a colmare le sue eventuali lacune. 💪

Quando si conclude una determinata fase del processo di insegnamento-apprendimento, che può essere intermedia (durante l’anno scolastico) o finale (termine dell’anno scolastico), gli insegnanti si avvalgono di strumenti di verifica diversificati, come compiti in classe o interrogazioni, per accertarsi del raggiungimento, da parte del singolo studente e/o del gruppo classe, di alcuni obiettivi prefissati.

Tali obiettivi sono fondamentali e possiamo dire che costituiscono la spina dorsale dell'intera programmazione didattica. 👈

Quando uno studente manca di raggiungere un determinato obiettivo, ecco che viene individuata una lacuna scolastica. 

Facciamo un esempio, per essere più chiari: immagina che l’obiettivo finale previsto per l’insegnamento di italiano consista nell'acquisizione di un linguaggio corretto ed espressivo. Immagina anche che, durante l’anno, si sia lavorato in questa direzione, eppure, a fine anno, accade che uno studente presenta delle carenze ortografiche, grammaticali e sintattiche, un’accentuata povertà di linguaggio e marcate difficoltà nel rielaborare le poche conoscenze acquisite.

Questo è un caso emblematico in cui uno studente non ha raggiunto l'obiettivo prefissato e presenta senza ombra di dubbio delle gravi lacune. 👀

Questa situazione chiama in causa le cosiddette lacune di base, che, a loro volta, possono generare lacune su lacune, cioè lacune aggiuntive che subentrano in seguito alla mancanza di basi solide. 

È un processo simile a quello che viene messo in atto nell’ edificare una casa 🏠: proprio come, senza solide fondamenta, non possiamo pensare di realizzare la pavimentazione, i muri, il tetto etc, allo stesso modo, senza le nozioni di base, sarà letteralmente impossibile progredire nell'acquisizione di ulteriori conoscenze e competenze in una determinata materia. È chiaro, dunque, che non bisogna sottovalutare il problema. 👌

 

Le materie scolastiche più colpite 

 

Indubbiamente alcune materie scolastiche comportano più difficoltà rispetto ad altre e questo può dipendere da vari fattori. Alcune, ad esempio, prevedono l’uso di un alfabeto metodologico specifico e un modo diverso di articolare il pensiero (latino, matematica e fisica, secondo il 60% degli intervistati), altre comportano la memorizzazione di una notevole quantità di nozioni e la loro difficoltà risiede proprio in questo aspetto.

Fatto curioso, matematica sembra risultare per alcuni una delle materie più complesse e, non a caso, digitando sul web “lacune scolastiche”, compare, tra i primi risultati, la dicitura “lacune in matematica”.

Che dire invece della nostra lingua madre, l’italiano? Molti studenti presentano delle lacune nella grammatica e nella sintassi. Acquisiamo la capacità di leggere e scrivere sin da bambini 👶, eppure molti ragazzi scrivono male, leggono poco e faticano a esprimersi in forma sia scritta che orale. 😲

 

Come recuperare i debiti scolastici in 6 mosse

 

A questo punto ci interessa sapere come gestire la lacuna o il vuoto nella preparazione dello studente. Ecco la soluzione: riempire. Riempire di nozioni basilari della materia, certo, ma non solo: occorre prima di ogni cosa fare un pieno di autostima, aiutare il ragazzo a risollevare il morale e la fiducia in se stesso, ricordando a lui e a noi stessi che il voto non è mai un giudizio sulla persona. L'apprendimento, in altre parole, richiede serenità. 🙆

Detto ciò, le lacune non colmate comportano, inevitabilmente, l’attribuzione di un debito formativo. 🙈 Se ti stai chiedendo come recuperare i debiti scolastici, troverai qui di seguito 6 pratici suggerimenti per ovviare a questo intoppo:

Chiedere aiuto 🆘

Gli adulti (genitori e insegnanti) devono fare squadra con lo studente, offrendogli supporto a livello pratico ed emotivo. A detta di molti genitori, si è rivelata un’ idea vincente quella di avvalersi di ripetizioni che vadano incontro alle specifiche esigenze del ragazzo, e, a questo scopo, GoStudent è nato per essere un vostro valido alleato.

Mantenere alto il livello d’attenzione, fare domande, prendere appunti in classe 👀  

Partecipando attivamente alle lezioni, il lavoro da svolgere a casa sarà letteralmente dimezzato, e questo significherà più tempo libero, maggiore rendimento e meno stress. Sembra troppo bello per essere vero? Provare per credere. 

Evitare di fare troppe assenze 👻

Troppe assenze potrebbero compromettere lo sviluppo educativo dello studente, con conseguenze più o meno gravi, partendo da voti bassi e fino ad arrivare alla bocciatura. Quel che è certo è che impedirebbero di trarre i benefici elencati al punto precedente.

Non imbrogliare e/o copiare 👮

Questo comportamento sarebbe sia disonesto che controproducente. Il gioco non varrebbe la candela. Bisogna tenere a mente che copiare è come rubare e che le difficoltà si superano affrontandole, non cercando di sfuggirvi.

Fare prima i compiti e solo dopo dedicarsi ad altre attività 📖 ⚽ 🎨

Dare la precedenza ai compiti permette comunque di riservare del tempo agli amici, le uscite, i videogiochi etc. Al contrario, invertendo le precedenze, i ragazzi si ritroveranno a dover fare i compiti la sera, quando saranno decisamente più stanchi e affaticati, e il rendimento non potrà che risentirne in negativo.

Prendere in considerazione le interrogazioni volontarie ✋

“Oggi interroghiamo…” è la tipica frase del prof mentre scorre l’elenco dei presenti. Generalmente è un momento di panico. Perché allora non prendere in considerazione di prepararsi per bene e scegliere un momento in cui andare volontari all’interrogazione? Dopotutto, è bene sfruttare ogni opportunità.

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora