LINGUE STRANIERE

Come scrivere un essay perfetto?

Capitoli

  1. Che cos’è e come si scrive un saggio breve in inglese
  2. Struttura del saggio breve in inglese
  3. Come scrivere un essay in inglese in 5 passi
  4. Come si scrive un essay FCE
  5. Consigli per scrivere un essay perfetto

Se hai deciso di frequentare l’università all'estero o se stai per sostenere l’esame B2 del First Certificate, allora di sicuro ti servirà sapere come si scrive un essay in inglese. In questo articolo ti spiegheremo come scrivere il tuo saggio breve, come strutturarlo nel modo corretto e, se rimani fino alla fine, scoprirai i nostri trucchi migliori per un essay perfetto.perfect-essay-2

Che cos’è e come si scrive un saggio breve in inglese

 

L’essay è un tipo di testo molto popolare nei compiti in classe (o a casa) delle scuole di stampo anglosassone (e nelle scuole bilingui). Si può dire che sia l'equivalente inglese del nostro saggio breve. Si tratta di un componimento scritto in cui è richiesto allo studente di esprimere la propria opinione su un determinato tema, sostenendo la propria tesi con una serie di argomentazioni.

Detto così, potrebbe assomigliare anche al classico testo argomentativo, ma tra i due ci sono due differenze principali:

  • L’essay ha una struttura precisa divisa in paragrafi mentre il testo argomentativo no
  • L’essay basa l’argomentazione su fonti e dati verificabili mentre il testo argomentativo può basarsi semplicemente sulle opinioni dell’autore

Tutti gli essay si scrivono seguendo la stessa struttura divisa in 5 paragrafi (ne parliamo nel paragrafo successivo), ma il loro contenuto può variare. Ecco i generi di essay più popolari. 👇

  • Argumentative essay (saggio di tipo argomentativo dove si discutono tesi e antitesi)
  • Compare-and-contrast essay (testo che mette a paragone due idee/opere anche senza prendere posizione nei confronti di una o l’altra)
  • Expository essay (saggio di tipo espositivo che mira a istruire il lettore su un determinato argomento)

 

Struttura del saggio breve in inglese

 

Ora che sai che cos’è un essay e a che cosa serve, parliamo di come strutturare la sua scrittura nel modo corretto.

Ogni essay è composto da 5 paragrafi:

  • Introduzione (1 paragrafo)
  • Corpo (3 paragrafi)
  • Conclusione (1 paragrafo)

Introduzione

L’introduzione del tuo essay dovrebbe essere breve e dritta al punto. La tesi che vuoi sostenere deve essere obbligatoriamente inclusa nell'introduzione (ancora meglio se tra le prime righe del testo). Spiega con chiarezza di cosa parlerà il tuo essay e cerca di dare una risposta alla domanda: “Perché il pubblico dovrebbe leggere questo saggio?”.

Corpo

Nel corpo avrai lo spazio per argomentare la tua tesi. Puoi organizzare i 3 paragrafi centrali a tua scelta, presentando prima le argomentazioni a favore e poi quelle contro, o viceversa. L’importante è che l’argomentazione sia chiara e facile da seguire, il lettore non deve sentirsi perso tra esempi poco attinenti e salti da un tema all’altro. Prima di iniziare, ti potrebbe aiutare compilare una scaletta di questo tipo:

1️⃣ Primo paragrafo

  • Argomento a favore della tesi + prove, dati e citazioni a sostegno

2️⃣ Secondo paragrafo

  • Argomento contrario alla tesi + prove, dati e citazioni a smentita

3️⃣ Terzo paragrafo

  • Riaffermazione della tesi + prove, dati e citazioni a sostegno di essa

Conclusione

La conclusione è la tua occasione per tirare le somme di ciò che hai spiegato più dettagliatamente nei paragrafi precedenti. Per non confondere il lettore, non presentare mai altre tesi o antitesi nella conclusione del tuo essay, ma limitati a fare un riassunto dei punti fondamentali già citati.

 

Come scrivere un essay in inglese in 5 passi

 

Abbiamo già lo "scheletro" del nostro essay ed ora è il momento di “vestirlo”. Sappiamo che passare dalla teoria alla pratica quando si tratta di scrivere un tema non è sempre facile, ma ti promettiamo che, se seguirai alla lettera questi 5 passi, gli essay smetteranno di farti paura una volta per tutte! 🙌

Scegli la tua tesi

Il primo passo da fare è individuare la tua tesi. Leggi con calma le tracce proposte e i documenti allegati e prenditi il tempo per scegliere una tesi convincente.  

Non ti preoccupare, la tesi non deve essere perfetta già dall’inizio (avrai tempo per rivedere la forma), l’importante è che tu abbia le idee chiare sull’idea che vuoi sostenere.

Scelta la tesi, è il momento di trovare tutti gli argomenti a favore di essa e le antitesi da confutare. Passa quindi al brainstorming: puoi servirti di una mappa mentale per mettere per iscritto in modo chiaro tutte le tue idee.

Organizza le argomentazioni

Una volta individuate le idee principali da sviluppare, organizzale in una scaletta e per ognuna di esse trova le prove e i dati necessari a verificare la loro veridicità.

👉 Ricorda: in un essay è importante rispettare la divisione in paragrafi e ogni paragrafo dovrebbe contenere:

  • Un’idea a sostegno della tesi
  • Dati e prove che verificano l’idea

oppure

  • Un’idea contraria alla tesi
  • Dati e prove che smentiscono quell’idea

Inoltre, per costruire un’argomentazione convincente, ogni paragrafo dovrebbe essere coerente con la tesi e ogni idea rilevante per il sostegno di essa.

Scaletta alla mano, puoi passare alla stesura del testo ✍️. Se ne hai il tempo, ti consigliamo di scrivere una brutta copia, così potrai concentrarti prima sul contenuto (controllando che il tuo essay sia comprensibile e coerente), e in un secondo momento sulla forma.

Scrivi l’introduzione

Ti chiederai perché abbiamo aspettato così tanto per scrivere l’introduzione. È semplice: l’introduzione è una sorta di mappa che spiega al lettore come orientarsi all’interno del tuo essay. Prima di scrivere l’introduzione devi quindi avere già pronto il corpo del testo, così sarà molto più facile descriverlo.

L’introduzione ha il compito di presentare la tesi dell’essay e aiutare il lettore a comprendere il contesto storico/sociale in cui è stata sviluppata.

Scrivi la conclusione

Dopo aver completato la stesura di corpo e introduzione del tuo essay, riassumi brevemente i suoi punti salienti nella conclusione del saggio. Come abbiamo detto prima, è importante non aggiungere nuove informazioni nella conclusione, tuttavia, è una buona idea riformulare le frasi che hai già usato, così da evitare ripetizioni. Riporta nuovamente la tesi e spiega perché è importante per il lettore aver compreso i tuoi argomenti.

👉 Ecco una dritta se vuoi una conclusione più d’impatto rispetto a un semplice riassunto: usa una citazione in tema con l’argomento del tuo essay

Rileggi

Non dimenticarti di rileggere e controllare il tuo essay. Cerca di riservare sempre almeno 5-10 minuti alla rilettura, soprattutto per i testi in inglese, è fondamentale per scovare brutti errori di ortografia! 🙊

 

Come si scrive un essay FCE

 

Anche l’esame per ottenere la certificazione di inglese FCE (First Certificate English) B2, comprende nella parte di writing la scrittura di un essay.

Se hai letto l’articolo fino a qui sai già come scrivere un essay e questo non è diverso. L’unica particolarità è che avrai a disposizione solo 40 minuti per completare il tuo saggio breve, ma la buona notizia è che la lunghezza del testo dovrà essere compresa tra le 140 e le 190 parole. Non ti dovrai nemmeno preoccupare di leggere le fonti, l’argomento sarà di cultura generale e non richiederà nessuna competenza specifica.

A questa pagina puoi trovare alcuni esempi di essay per il First.

⏳ Come dividere il tempo a tua disposizione (40 minuti) per la scrittura dell’essay?

  • 10 minuti di brainstorming
  • 25 minuti per la stesura
  • 5 minuti per la rilettura

 

Consigli per scrivere un essay perfetto

 

Per scrivere un essay perfetto, oltre che alla struttura, dovrai fare molta attenzione anche alla forma.

È molto importante che tu individui il destinatario del testo, così da sapere quale registro linguistico usare. Il linguaggio dell’essay è spesso formale (soprattutto se stai scrivendo un saggio di ammissione all’università o un testo rivolto al tuo insegnante), ma questa non è la regola. Assicurati di adattare il modo in cui scrivi al tuo pubblico.

💎 Altre regole importanti per la scrittura del saggio breve sono:

Non usare abbreviazioni o forme contratte

Le abbreviazioni in inglese si usano solo nei testi di linguaggio informale e non sono benvenute tra le righe di un saggio breve.

Lo stesso vale per le forme contratte come he’s, don’t, she’s got, ecc… preferisci sempre la forma estesa: he is, do not, she has got.

Non usare slang

Anche i termini appartenenti al registro orale non sono ben accetti in un essay. Parole come kid per child, tool per device, how come al posto di why, sono troppo informali per un saggio breve.

Sfrutta i connettivi logici

I connettivi logici sono importantissimi in un essay, perché permettono di collegare logicamente una frase all’altra, dando una continuità al discorso.

Ecco alcuni connettivi che devi assolutamente conoscere:

  • Firstly, secondly, finally (per introdurre con ordine le tue idee)
  • Moreover, furthermore, in addition to (per aggiungere informazioni)
  • However, although, nevertheless, despite, in spite of (per controbattere un punto)
  • In conclusion, to conclude, to sum up (per concludere)

Non dimenticarti di citare le fonti

Per ultimo, non scordarti di citare le fonti e di farlo nel modo giusto.

💎 Come si scrivono le citazioni in un essay?

Esistono più modi per scrivere le citazioni correttamente. Uno dei più usati è il metodo Harvard, impiegato soprattutto per la citazione di articoli accademici. Ecco come funziona:

  • Metti il titolo dell’articolo citato tra virgolette
  • Tra parentesi scrivi il nome dell’autore, l’anno della pubblicazione e il numero della pagina da cui è stata tratta la citazione

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora