MOTIVAZIONE E STUDIO

Errori di ortografia: come aiutare i bambini a migliorare senza annoiarli

Capitoli

  1. Quali sono gli errori di ortografia?
  2. Quali sono gli errori di ortografia più frequenti?
  3. Come riconoscere gli errori ortografici?
  4. Come correggere gli errori di ortografia nei bambini?
  5. Errori ortografici divertenti: Il libro degli errori

Imparare a scrivere correttamente in Italiano non è facile. Gli errori di ortografia sono normali alle elementari, ma puoi aiutare tuo figlio a correggerli gradualmente in modo giocoso. Vediamo come.

mistakes-spelling-2

Quali sono gli errori di ortografia?

 

Per errore di ortografia si intende un errore nel modo in cui una parola è scritta. L’ortografia, dal greco orthos (corretto, giusto) e graphia (scrittura) è infatti l’insieme delle regole per la scrittura corretta, quello che in inglese si chiama spelling. 🤓

Gli errori ortografici sono normali quando i bambini imparano a leggere e scrivere e spesso avvengono laddove il suono della parola non aiuta a capirne immediatamente la grafia. Per esempio: acqua e aqua hanno lo stesso suono, lo stesso vale per “a” preposizione e “ha” verbo avere. Gli errori di ortografia possono anche essere legati alla pronuncia nelle diverse regioni: a Roma per esempio si tende a sostituire la s con la z (penzo invece di penso) o a raddoppiare alcune consonanti (libbro invece di libro). 🤦‍♂️

 

Quali sono gli errori di ortografia più frequenti?

 

Gli errori di ortografia più frequenti nei bambini sono: 

  • l’uso delle doppie 
  • l’uso della H nel verbo avere (io o un gatto,❌ noi habbiamo un gatto ❌)
  • l’uso della H in che/ chi/ghe/ ghi (ce ora è? ❌ invece di che ora è ✅)
  • la N prima della b e della p (inportante ❌ invece di importante ✅)
  • la qu e la cu (squola 🤦‍♂️)
  • l’uso dell’ apostrofo (un’amico ❌invece di un amico)
  • l’uso dell’accento (sono andato li ❌ invece di sono andato lì)
  • l’uso delle maiuscole (vivo a milano ❌) 
  • fusioni e separazioni (in sieme, ❌ l’aradio ❌)

Gli errori fanno parte del processo di apprendimento e ai bambini dobbiamo insegnare che sbagliando si impara. Ma se non corretti, alcuni errori di ortografia possono accompagnarci per tutta la vita. Meglio, quindi, imparare a scrivere bene da piccoli. 

Ecco alcuni errori di ortografia comuni, non solo tra i bambini. :

  • qual’è invece di qual è ✅
  • si affermativo senza accento ( ebbene sì, “sì” “si scrive con l’accento ✅)
  • un pò con l’accento invece dell’apostrofo: un po’ ✅
  • perchè ❌ con l’accento grave invece dell’accento acuto 👉 perché
    Lo stesso vale per poiché, finché, giacché, nonché……

 

Come riconoscere gli errori ortografici?

 

Per aiutare i bambini a riconoscere gli errori ortografici, bisogna aiutarli a sviluppare la memoria fotografica: il bambino deve vedere la parola scritta correttamente tante volte, fino a impararla.

Leggere, quindi è la cosa più utile per imparare l’ortografia corretta - e anche per imparare a parlare bene in Italiano. Puoi leggere tu una storia e poi chiedere al bambino di trovare tutte le parole con la maiuscola, oppure tutte le parole con l’accento. Questo lo aiuterà a notare l’ortografia corretta e a correggere gli errori. 

Se cerchi consigli di lettura, qui trovi i nostri consigli di libri classici per bambini dagli 8 anni in su e i 5 libri per bambini da non perdere.

Gli errori di ortografia possono essere dovuti anche solo alla distrazione, e rileggendo i bambini a volte riescono a identificare da soli gli errori. Prima di correggere tu l’errore di ortografia, chiedi a tuo figlio di fare un’autocorrezione: lo aiuterai a sentirsi più capace e sicuro di sé e sarà un piccolo passo per sviluppare l’autonomia nello studio. 😍

 

Come correggere gli errori di ortografia nei bambini?

 

Ecco qualche consiglio per aiutare i bambini a correggere gli errori ortografici in modo divertente e senza annoiarli. 

✔️ Il primo consiglio è quello di correggere uno o massimo due tipi di errori ortografici alla volta: se un bambino fa molti errori, correggerli tutti insieme è inutile e dannoso perché il bambino può perdere la motivazione e sentirsi inadeguato. Meglio concentrarsi sulla correzione di un solo errore alla volta (per esempio le doppie) e solo dopo passare ad un altro errore. 👌

✔️ Altro consiglio importante è quello di rendere la correzione ortografica un gioco. Per esempio: tu scrivi una frase con alcuni errori ortografici e il bambino deve trovarli. Questo in genere diverte molto i bambini, che si trovano per una volta nel ruolo di insegnanti che correggono.😊

Un altro gioco divertente che puoi fare con tuo figlio si chiama “Scegli la lettera”. Per imparare le parole con CU e quelle con QU, per esempio, dai al bambino un cartoncino con scritto C e uno con Q. Poi scrivi su un foglio una parola alla volta con un trattino al posto della lettera c/q (S_UOLA) e lui dovrà scegliere il cartoncino da usare per completare la parola. Per ogni parola indovinata un punto. Puoi farlo con la N e M, con le doppie, con la H, ecc…

 

Errori ortografici più divertenti

 

Anche gli errori di ortografia possono diventare divertenti. Un libro che ti consigliamo di leggere con tuo figlio è “Il libro degli errori” di Gianni Rodari, dove con filastrocche e avventure del Professor Grammaticus, si parla di errori di ortografia in modo giocoso e buffo. I bambini lo leggono con piacere e si divertono a ripetere le filastrocche e notare gli errori ortografici. 

Ecco un paio di divertenti esempi:😀

Signori e signore venite a visitare
il museo degli errori, delle perle più rare.
Osservate da questa parte
lo strano animale gato:
ha tre zampe, un solo baffo
e dai topi viene cacciato.
Nel secondo reparto c'è l'ago Maggiore:
provate a fare un tuffo, sentirete che bruciore.”

----

“Cosa state sulla strada
come allocchi ad aspettare?
Il «Ghiro d'Italia» non lo vedrete passare!
Il ghiro, miei cari, è una bestia senza fretta:
non va nemmeno in triciclo, figuriamoci in bicicletta.”

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora