MOTIVAZIONE E STUDIO, ALTRI CONSIGLI

Perché è importante studiare in estate

Capitoli


  1. Studiare in estate è davvero utile?
  2. I benefici di studiare in estate
  3. Come studiare in estate facilmente

 

Sappiamo tutti che studiare è importante. Ci impegniamo a scegliere le scuole migliori per i nostri figli perché vogliamo che possano fare ciò che desiderano nella vita. Ma siamo sicuri di dare la giusta importanza allo studio estivo? Tre mesi di pausa dai libri possono lasciare conseguenze. Scopriamo come (e perché) evitarle!

Ripetizioni online in estate

Studiare in estate è davvero utile?

 

Un mese di apprendimento ⏳. Cominciamo da qui: a tanto ammonta la perdita di competenze per gli studenti durante le vacanze estive. E’ come se tuo figlio fosse stato a casa un intero mese durante l’anno scolastico senza portarsi avanti con il programma. Non è poco, vero? 

 

Basterebbe questo dato a far sorgere qualche pensiero circa l’opportunità di continuare a studiare durante l’estate. Ma come sempre voglio offrirti altri elementi su cui ragionare, anche se senza dubbio questo rimane il più importante.

 

Se ti stai chiedendo come è stato possibile giungere a questo dato, la risposta è da cercare in numerose ricerche americane che si sono basate sui test delle competenze effettuati dai ragazzi prima e dopo la pausa estiva. Il verdetto è stato chiaro: a pause lunghe equivale sempre una parziale perdita delle competenze apprese.

 

Ecco perché studiare in estate è importante. Anche se la motivazione può essere più difficile da trovare, anche se il caldo può rendere le cose più complicate. 🤯

 

I benefici di studiare in estate

 

Ah, c’è una cosa che non ti ho ancora detto: se la perdita di conoscenze dovuta alla pausa estiva - summer learning loss o summer slide - è pari a circa un mese di apprendimento, per matematica e ortografia si arriva facilmente a due mesi. 😱

 

Sarebbe un vero peccato sprecare tutta la fatica fatta per imparare le tabelline, il procedimento per eseguire le divisioni con numeri decimali o l’analisi logica. Sicuramente l’hai già capito: dovrai aiutare tuo figlio a studiare quest’estate!

 

📅 In estate l’agenda è libera di impegni

 

Il corso di nuoto finisce a giugno. Il calcio e la ginnastica pure. Gli eventi in biblioteca vengono sospesi e le feste di compleanno non sono così frequenti: insomma, in estate l’agenda di bambini e ragazzi è più vuota e questo permette di affrontare lo studio in maniera più rilassata. Perché senza la scuola che occupa gran parte della giornata e sport e hobby che riempiono le ore restanti, c’è tutta la libertà di programmare lo studio nei momenti migliori per tuo figlio.

 

🎓 Niente interrogazioni né compiti in classe

 

Ciò significa nessuna pressione. Ok, se tuo figlio ha chiuso l’anno con uno o più debiti a settembre dovrà sostenere gli esami, ma ad ogni modo la routine settimanale non porta con sé scadenze, appuntamenti, tensioni dovute a verifiche imminenti. Studiare senza ansia può permettere di comprendere finalmente quanto non si è appreso bene durante l’anno!

 

🔬 C’è tempo di approfondire

 

Il tempo in più può essere usato per approfondire argomenti rimasti poco chiari o, anche, argomenti che sono particolarmente piaciuti e si desidera conoscere di più (perché non provare il coding, ad esempio?). La curiosità di uno studente va sempre assecondata: anche con esperienze di apprendimento indiretto, altra attività che in estate può essere svolta con più agio (soprattutto se ad agosto si rimane in città e si cercano idee per una staycation diversa dal solito!)

 

Come studiare in estate facilmente

 

Va bene, sui benefici dello studio in estate ti sei convinto, ma ora ti chiedi come far sì che non diventi una lotta quotidiana con tuo figlio. 🥊 Domanda legittima!

 

Innanzitutto, fai in modo che non diventi un’attività opprimente e stressante. Spesso siamo più in ansia noi genitori che i nostri figli, al pensiero dei compiti delle vacanze estive; sono le aspettative: vorremmo che nostro figlio riuscisse a tenersi al passo con gli apprendimenti e non perdesse tempo prezioso.

 

Per quanto sia una preoccupazione legittima, sfogarla su di lui costringendolo a una tabella di marcia pressante non è un’idea furba: la conseguenza sarebbe che lo studio in estate gli rimarrebbe decisamente indigesto!

 

Segui piuttosto questi consigli:

 

📗 Insegnagli a tenere un diario di apprendimento. Lo aiuterà a tenere traccia dei progressi e a capire che sta lavorando per un obiettivo concreto!

 

📱 Permettigli di studiare avvalendosi della tecnologia. Risorse educative su YouTube, TikTok e altri social non mancano. Perché non provare?

 

👀 Presta attenzione alle sue debolezze. Abbiamo visto che le competenze matematiche si perdono più in fretta. Aiutalo a trovare modi divertenti per tenersi in allenamento in questa materia.

 

🚰 Fai in modo che non gli manchi accesso alla conoscenza. La teoria del rubinetto sostiene che chi rimane più indietro è perché durante l’estate non ha accesso all’apprendimento. Assicurati che tuo figlio abbia sempre libri da leggere!

 

👤 Rivolgiti a un insegnante online. Le ripetizioni estive online sono la vera novità e permettono di rimanere al passo con lo studio con una flessibilità prima sconosciuta. 

 

Approfitta dell’estate per lanciare tuo figlio verso il successo scolastico!

 

La lunga pausa estiva può essere un problema… oppure un’opportunità. Non possiamo cambiare il sistema scolastico italiano, ma possiamo impegnarci per far sì che i suoi “nei” non pesino sui nostri figli. 

 

Sei ancora in tempo per far studiare tuo figlio quest’estate, anche se siamo in agosto. GoStudent ha preparato dei pacchetti di studio estivi personalizzabili, che possono permettere a tuo figlio di recuperare le sue difficoltà anche in poco tempo. Scopri i pacchetti disponibili, prenota una lezione di prova gratuita e… preparati per il decollo! 🚀 

La Rivoluzione delle ripetizioni

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora