TRENDING, ALTRI CONSIGLI

Come risparmiare sul rientro a scuola: consigli per acquisti low cost

Capitoli


  1. Rientro a scuola: quanto costa alle famiglie?
  2. Metodi per risparmiare sul materiale scolastico
  3. Consigli per risparmiare: e la scuola?

E’ arrivato quel momento dell’anno in cui il portafoglio si apre di continuo e senza sosta: c’è da comprare l’occorrente per il ritorno dei figli. Sai che puoi risparmiare parecchio con piccoli accorgimenti? Scoprili in questo articolo.

top-10-erreurs-parents-1

Rientro a scuola: quanto costa alle famiglie?

 

Se non ti sei mai accorto di quanto costi mandare un figlio a scuola, probabilmente tuo figlio va ancora alle elementari e… non ha troppe pretese! Per tutta la scuola primaria, infatti, i libri sono gratuiti (si acquistano con le cedole fornite dal Comune) e si può convincere i bambini a usare quasi qualsiasi zaino, astuccio o diario - riciclando parecchio materiale e comprando ciò che costa meno.


Ma già dalle scuole medie la musica cambia. I gusti e le preferenze dei figli sono molto più delineati, si seguono le mode e si devono acquistare tutti i libri. Alle scuole superiori l’asticella si alza ulteriormente: i libri di di testo sono più cari e ci sono da acquistare anche i dizionari. 📚


La spesa per il corredo scolastico non è indifferente: il Codacons ha rilevato un aumento dei prezzi pari al 3,5% nel 2021 rispetto allo scorso anno, calcolando una spesa media di 550 € a famiglia - libri esclusi. 💸 Sei caduto dalla sedia? Riprenditi e continua a leggere, perché in questo articolo vedremo assieme come risparmiare sulle spese scolastiche!


Metodi per risparmiare sul materiale scolastico

 

Innanzitutto partiamo con il considerare il fattore figli. Più se ne hanno, più ovviamente la spesa aumenta 👪; spezzando una lancia a favore delle famiglie numerose, c’è da dire che parte del corredo scolastico potrebbe essere condiviso tra i figli, ovvero passato da uno all’altro man mano che si avanza nel percorso scolastico. Certamente se i figli scelgono indirizzi di scuola completamente diversi, il discorso non regge.


Ad ogni modo, prima di iniziare con i consigli ufficiali te ne do uno “ufficioso”: educa i tuoi figli all’utilizzo rispettoso di ciò che gli compri, che sia un gioco o un quadernone ad anelli per la scuola. L’economia circolare è sempre più una realtà e la maggior parte dei prodotti che acquistiamo possono essere sfruttati fino alla fine della loro vita, vendendoli sul mercato dell’usato. Questo vale per i libri di scuola 📗, gli zaini e le cartelle, i computer 💻, i vestiti e tantissimi altri articoli utili per la scuola. Se tuo figlio li tiene bene, li potrete rivendere!


📝 Fai l’inventario

 

Hai ricevuto l’elenco del materiale scolastico che servirà quest’anno? Bene, prima di correre fuori casa con la carta di credito in mano 💳, fai un bel giro in camera di tuo figlio e, assieme a lui, fai l’inventario di cosa c’è già. Tra il suo e il tuo materiale, non hai idea di quanti tesori scoprirai (di cui non rammentavi assolutamente l’esistenza!). Il primo consiglio per risparmiare è proprio questo, ovvio ma indispensabile: evita di acquistare doppioni.


💰 Stabilisci un budget

 

Un’idea della cifra, ora, più o meno ce l’hai (550 € esclusi i libri). Adesso puoi stabilire un tuo budget, che sia realistico ma sostenibile per te e la tua famiglia. Con un budget ben chiaro è più semplice risparmiare, perché si evitano acquisti d’impulso che non si possono sostenere.


⏳ Non comprare tutto all’ultimo minuto

 

Se sei ancora a zero acquisti, per quest’anno l’idea di comprare articoli scolastici fuori stagione la devi in parte accantonare. In parte, perché sappi che tra novembre e dicembre molti accessori per la scuola vengono scontati: zaini e cartelle, su tutti, ma anche tante altre cose utili. Quindi fai acquisti in maniera strategica: se qualcosa può aspettare, rimanda la spesa. Settembre è il mese in cui la domanda di articoli per la scuola schizza alle stelle: chi vende, pertanto, cerca di massimizzare il guadagno e… addio al risparmio!


👥 Partecipa a un gruppo d’acquisto

 

O creane uno tu stesso, magari sfruttando la chat di classe per proporre l’idea agli altri genitori. Comprado grandi quantità si spuntano prezzi migliori. Ci sono cose che tutti gli studenti hanno bisogno, indipendentemente dalla scuola e dalla classe frequentata; su quegli articoli si può risparmiare molto.


🔍 Guarda i volantini e cerca le offerte

 

Hai presente quei volantini che ti intasano la cassetta delle lettere e che butti senza neanche guardare? In periodo di rientro a scuola, dagli una chance. Spesso gli ipermercati hanno buone offerte sugli articoli scolastici e le sponsorizzano in maniera aggressiva prima dell’inizio della scuola. Un’altra strategia può essere quella di scandagliare il web alla ricerca del prezzo migliore: con un po’ di pazienza e di comparazione dei prezzi, puoi ottenere un buon risparmio.


♻ Acquistalo usato. O tieni quello che hai

 

Ci sono articoli scolastici che non possono essere acquistati usati, e altri che devono per forza essere cambiati all’avvio dell’anno scolastico (fogli e quaderni con righe e quadretti che non vanno più bene, ad esempio). Per tutto il resto, valuta la possibilità di acquistare usato (zaino, cartella, grembiule, dizionari, libri, astuccio: puoi trovare tutto usato) o convinci tuo figlio a usare ancora ciò che ha. Se lo zaino che ha non è rotto, per quest’anno si può anche non cambiare. 


Consigli per risparmiare: e la scuola?

 

Preso dall’ansia di risparmio potresti pensare che sarebbe una buona idea tagliare anche le spese scolastiche, tipo l’acquisto di libri che tuo figlio desidera per approfondire, la vacanza-studio per imparare una lingua straniera o il budget dedicato alle lezioni private.


Ecco, queste sono le uniche spese che non dovresti tagliare: al contrario, mettile in cima alla lista delle priorità! 📌 Si può sopravvivere a un anno scolastico nuovo con l’astuccio vecchio di due anni. Senza le conoscenze necessarie, invece, non si va da nessuna parte, e una bocciatura è molto più onerosa - anche in termini economici - di quel che si potrebbe pensare.


Se tuo figlio ha bisogno di un supporto per l’apprendimento, scopri la praticità e la convenienza delle lezioni private online di GoStudent. Tutor preparati e disponibili seguiranno tuo figlio in un percorso personalizzato e le lezioni possono essere seguite quando e dove preferisce. Prenota una lezione di prova gratuita adesso!


La Rivoluzione delle ripetizioni

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora