ESSERE GENITORI, ALTRI CONSIGLI

Zaino ergonomico per la scuola: la guida completa

Oggi parliamo di zaino ergonomico, perché niente fa più “ritorno a scuola” che comprare lo zaino nuovo per l’anno scolastico che sta per cominciare. Zainetti con gli ultimi personaggi dei cartoni e delle serie per i bambini di scuola primaria; zaini delle marche più cool per i ragazzi delle medie e delle superiori. Eppure non è proprio secondo questi parametri che si dovrebbe scegliere lo zaino. 👇

 

Capitoli

  1. Che cosa rende “ergonomico” uno zaino ergonomico?
  2. Come scegliere uno zaino ergonomico per la scuola primaria
  3. Se hai uno zaino ergonomico, usalo bene!

 

In merito alla scelta dello zaino, abbiamo una notizia buona e due cattive. La notizia buona è che alcuni studi sostengono che gli zaini pesanti non causano scoliosi, cifosi o altre deformità della schiena nei bambini e negli adolescenti. La prima notizia cattiva è che invece causano mal di schiena e affaticamento, soprattutto in bambini e ragazzi che - ahi ahi ahi - non fanno sufficiente attività fisica 🏃‍♂️. La seconda è che il trolley non è meglio dello zaino. Per due ragioni: nelle scale (e nelle scuole ci sono sempre) è scomodo; poi, sovraccarica braccia e spalle, perché spesso è portato sempre dallo stesso lato.

Quindi sì allo zaino, ma che sia zaino ergonomico, per la scuola primaria soprattutto. Allora cerchiamo di saperne di più. 

 

Che cosa rende “ergonomico” uno zaino ergonomico?


 

💡 Il design ergonomico ha il compito di progettare prodotti tenendo conto del comfort, della salute e dell'efficienza. Uno zaino ergonomico prevede quindi una corretta distribuzione del peso, si adatta correttamente alla schiena e alle spalle e riduce al massimo i punti di pressione.

Uno zaino ergonomico è progettato per sostenere e proteggere il corpo. Permetterà regolazioni più precise rispetto agli zaini standard, ed avrà cinghie e spallacci più ammortizzati e imbottiti.

Un zaino ergonomico dovrà quindi avere queste caratteristiche:


  • spallacci larghi e imbottiti
  • cinghie per far aderire lo zaino all’altezza del petto e dei fianchi
  • parte a contatto della schiena sempre imbottita
  • materiale leggero e resistente
  • varietà di tasche e scomparti

 

Come scegliere uno zaino ergonomico per la scuola primaria


 

Tutte le caratteristiche degli zaini ergonomici che abbiamo visto servono a una cosa sola: 🌬 ridurre il più possibili gli stress fisici causati dal peso e dallo strofinamento dello zaino sul corpo.🩹

Uno zaino ergonomico per bambini non fa eccezione. Gli spallacci e la parete dello zaino che è a contatto col corpo, se imbottiti, fanno in modo che durante i tragitti non ci siano pressioni, frizioni, strofinamenti sul corpo. Le cinghie al petto e alla vita, se opportunamente allacciate, fanno sì che il peso venga distribuito meglio lungo tutta la schiena. 

La varietà di tasche e scomparti ha la stessa funzione: quando aiuti tuo figlio a fare lo zaino per la giornata di scuola, assicurati che le cose più pesanti siano più vicine alla schiena, quelle più leggere possono stare più lontane.

Un’altra regola molto importante: scegli lo zaino più piccolo possibile. Uno zaino ergonomico per bambini di scuola primaria è uno zaino piccolo, il più piccolo possibile rispetto alle necessità. Se può contenere un paio di libri, l'astuccio, la merenda, la tuta da palestra è sufficiente. Anche se l’idea di comprare uno zaino che tuo figlio possa usare per tre o quattro anni potrebbe tentarti, ricorda che non è una scelta ideale per la salute. 👩‍⚕️

Uno zaino dovrebbe arrivare appena sopra la vita quando è regolato correttamente e non dovrebbe essere più grande della schiena del bambino. 


 

Se hai uno zaino ergonomico, usalo bene!

 

Ok. Ora che il tuo bambino ha il suo bravo zaino ergonomico deve imparare ad usarlo bene. Infatti non basta aver comprato il prodotto giusto. Bisogna anche adoperarlo correttamente. Per darti e dargli una mano abbiamo elencato qui le 5 regole d’oro.

Mai più del 15% 

⚖  Verifica che lo zaino non pesi mai più del 15% del peso di tuo figlio. Se eccede, togli qualcosa: vedrai che c’è sempre il modo di alleggerire lo zaino.

Svuota e pulisci

🧹 Hai presente la barretta di cereali di due mesi mezza smangiucchiata, la brochure della palestra, il cubo di Rubik prestato dall’amichetto due mesi fa? Ecco, non serve che stiano nello zaino di tuo figlio ad appesantirlo.

Metà a scuola metà a casa

📓 Chiedi la collaborazione delle maestre perché gli oggetti e l’attrezzatura che sono utilizzati solo di tanto in tanto rimangano a scuola, nell’armadio di classe o sotto il banco.

Gli spallacci sono due

E se sono due, vuol dire che servono entrambi. Magari l’adolescente arrabbiato non riesci a convincerlo, ma il bambino di scuola primaria sì: lo zaino va portato su entrambe le spalle. Altrimenti il corpo si storce tutto da una parte.

Stretto è bello

🤝 Allaccia entrambe le cinghie, quelle del petto e quella della vita. Servono ad alleggerire la pressione sulle spalle e a distribuire il peso su tutta la schiena, fino ai fianchi. Stringi gli spallacci (alla stessa lunghezza) in modo che lo zaino sia aderente alla schiena. Uno zaino allentato che pende verso il basso fa sì che tuo figlio si pieghi in avanti e assuma una cattiva postura. 

Un’ultima cosa, che non c’entra nulla con l’ergonomia ma molto con il pianeta che ci ospita 🌍: anche lo zaino può essere un momento per insegnare ai bambini la sostenibilità. Nello zaino metti colori ad acqua, merende fatte in casa e non imballate nella plastica, compra usato più che puoi; insomma fai uno zaino ecosostenibile.

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora