ISTRUZIONE SUPERIORE, ALTRI CONSIGLI

Libero professionista: chi sono i nuovi freelance digitali

Capitoli

  1. Cosa fa un freelance digitale?
  2. Come diventare nomadi digitali
  3. Cosa studiare per fare il freelance digitale?


Se freelance digitale ti sembra una parolaccia… è ora di informarsi! Scopri cosa fa il libero professionista che lavora nella digital economy e quale percorso di studio consigliare a tuo figlio se da grande vuole fare il freelance.

freelance-digitale

Cosa fa un freelance digitale?

 

E se tuo figlio non avesse voglia di trovarsi un posto di lavoro da dipendente? Ti senti già il sudore freddo sulla fronte? 😰 Alt! I tempi sono cambiati. Va detto. Il mondo del lavoro è cambiato, ma anche le attitudini e le aspirazioni dei giovani di oggi sono diverse da quelle della nostra o tua generazione.

Il Covid ci ha messo la zampata finale, per così dire: da un lato lo smart working che si è imposto in tutta la sua lampante convenienza (per lavoratori e datori di lavoro), da un altro la consapevolezza di qualcosa che sapevamo già, ma che spesso ci dimentichiamo… la vita è una sola, conviene viverla al meglio. 💝

Non deve stupire, dunque, che i nostri figli abbiano aspirazioni diverse da quelle che noi crediamo dovrebbero avere. Anche in considerazione del fatto che la prospettiva di una pensione certa, per un ragazzo che si trova oggi a dover scegliere quale università frequentare, può apparire molto simile a un miraggio.

Freelance digitale: se tuo figlio ti ha buttato lì questo termine, per prima cosa non spaventarti. Quello che sta cercando di dirti è che vorrebbe diventare un professionista autonomo (freelance) che lavora nel campo del digitale. La digital economy è in forte crescita 📈 e la bella notizia è che questa crescita non accenna a fermarsi!

Orientarsi verso un percorso di studi che permette di lavorare in questo ambito e di farlo in proprio potrebbe essere un’idea furba. Innanzitutto, in molti casi si può iniziare a lavorare mentre si studia, proprio grazie alle possibilità offerte dal digitale. E chi ama viaggiare può trasformarsi in un nomade digitale. ✈️

 

Come diventare nomadi digitali

 

Come si diventa nomadi digitali? La risposta a questa domanda è molto semplice: lavorando mentre si viaggia. O viaggiando mentre si lavora, che è la stessa cosa. Il nomade digitale non è altro che un freelance digitale che ha deciso di non stabilirsi in un luogo fisso, ma di cogliere l’opportunità di lavorare dove e come vuole e sfruttarla vivendo un po’ qua e un po’ là. 🏝️

Non immaginarti un senza fissa dimora che fa la fame. Un nomade digitale è semplicemente una persona che non ha vincoli per quanto riguarda il luogo da dove svolgere il proprio lavoro: gli è sufficiente avere un computer e una connessione (e altri strumenti di lavoro specifici nel caso sia un fotografo, un videomaker ecc). Dunque si sposta: per vivere con spese minori, ad esempio, per svernare al caldo nei mesi freddi (hai sentito parlare del southworking?), per conoscere nuovi Paesi e nuove persone e, anche, per cercare nuove opportunità di lavoro.

Qualsiasi insegnante di GoStudent potrebbe ad esempio vivere come un nomade digitale: in fin dei conti gli basta offrire una disponibilità oraria compatibile con il fuso orario in cui si trova l’Italia. 🍕

E’ innegabile però che certe professioni siano diventate il simbolo stesso del nomadismo digitale:

  • Fotografo freelance 📷

  • Videomaker 📹

  • Travel blogger 🏜️

Ecco, è bene che tu sappia che sono solo tre delle possibili professioni freelance da svolgere in “regime di nomadismo”. E non per forza sono le più lucrative o le più sicure da intraprendere. Semplicemente, sono quelle che beneficiano di più dal fatto di poter girare continuamente il mondo lavorando. Ma vale quanto detto prima: chiunque, se lavora da remoto, può lavorare per i propri clienti da dove vuole. 

 

Cosa studiare per fare il freelance digitale?

 

Prima di parlare di possibili percorsi di studio, e affrontare l’annoso tema “meglio una laurea STEM o una laurea umanistica”, facciamo un passo indietro e vediamo cosa fa, nella pratica, un freelance digitale (sia egli stanziale oppure nomade digitale).

Le principali professioni legate al mondo digital 💻 sono le seguenti: 

  • Insegnante online

  • Copywriter, blogger, ghostwriter

  • Traduttore

  • Grafico web

  • Programmatore/sviluppatore

  • Social media manager

  • ...e tante altre!

Ci sono tanti altri lavori che si possono fare nel digitale. Elencarli tutti in questa sede non ha senso, ti basti sapere che in linea di massima hanno a che fare con: 

  • Insegnamento 🎓

  • Scrittura 🖊️

  • Informatica 🖥️

  • Comunicazione 🗣️

Ed ecco dunque che abbiamo capito cosa studiare per fare il freelance digitale! Il vantaggio innegabile è che si tratta di percorsi di studio che aprono diverse porte, non solo quelle del lavoro freelance online. E bisogna anche dire che in molti casi si può iniziare ben prima di laurearsi, o ci si può “mettere sul mercato” senza il bisogno di una laurea, magari scegliendo di completare il proprio percorso di studi con uno o più corsi mirati e specifici.

La possibilità di iniziare a gestire la professione freelance parallelamente allo studio o a un “primo” lavoro è apprezzata da molti giovani, che così hanno l’opportunità di farsi le ossa e accrescere le proprie competenze per passare poi a un regime totalmente freelance.

Insomma, il concetto è: se tuo figlio non sogna di fare il medico o l’avvocato, non disperare. E se insiste che il lavoro del futuro è nel digitale… be’, sa quel che dice. 😉

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora