TRENDING

Sai parlare in corsivo?

Pensavi che il corsivo fosse solo un tipo di scrittura? Non più! Da qualche tempo su TikTok spopola la moda di “parlare in corsivo”. 💬

Le colpevoli sono ovviamente le nuove generazioni come la generazione Alpha e Zeta, sempre connesse sui social, che si divertono a inventare e replicare i video di tendenza. A noi Boomers e Millennials, sempre un passo indietro su questi trend, potrebbe sembrare un’altra lingua, e in un certo senso lo è!

Curioso di sapere tutto sul parlare in corsivo? Continua a leggere. 😉

Capitoli

  1. Cosa significa parlare in corsivo?
  2. Cantare in corsivo
  3. Parlare in corsivo: c’è da preoccuparsi?

 

Cosa significa parlare in corsivo?

 

Hai sentito tuo figlio parlare con i suoi amici in un modo strano simile a una cantilena? Probabilmente si tratta del “cörsivœ”, il nuovo trend di TikTok che in poche settimane ha raggiunto milioni di visualizzazioni e di utenti.

Da dove nasce e chi lo ha inventato? Il cörsivœ inizia come presa in giro dell’accento di ragazze e ragazzi milanesi che parlano in modo leggermente "biascicato", allungando le vocali finali delle parole fino a trasformarle in dittongo.

Il risultato è un effetto “allungato”, simile appunto alla scrittura corsiva che si protende verso destra. ✍️

“Ma tüttœ beenë?”, “Amïo aperitivœ in centrœ?” sono le classiche frasi che i ragazzi si divertono a storpiare in corsivo, sdoppiando le vocali come nel caso di “amo” (amore) che diventa “amïo”.

Un po’ come la parlata da valley girl americana, il cörsivœ è un modo per imitare ed esasperare un accento, ma diventa anche una sorta di “codice segreto” che i ragazzi usano per comunicare con i loro coetanei. Ti ricordi l’alfabeto farfallino che raddoppiava ogni vocale con l’aggiunta di una “f” nel mezzo? Ecco, una cosa così.

A dirla tutta questo trend era già in voga nel 2021, ma è recentemente esploso grazie a una TikToker di 19 anni, Elisa Esposito (@eli.esposito), che ha guadagnato milioni di visualizzazioni e di “mi piace” grazie alle sue divertenti lezioni di corsivo parlato.

I TikTok di Elisa sono delle mini lezioni di lingua in cui la ragazza, fingendosi professoressa, spiega la pronuncia di alcune parole e chiede allo spettatore di imitarla. 🗣

Ovviamente non stiamo parlando di una vera lezione di lingua, ma solo di un’invenzione divertente per intrattenere il pubblico di TikTok.

Non manca chi si arrabbia e scrive commenti accusatori sotto i video della ragazza difendendo a spada tratta la pronuncia italiana. Un atteggiamento inutile (e un po’ da matusa), visto che Elisa non ha la pretesa di insegnare grammatica, ma ha semplicemente creato un personaggio divertente in grado di intrattenere con successo il mondo del web.

 

Cantare in corsivo

 

Da TikTok il corsivo si sta diffondendo velocemente anche su YouTube e su altri canali (è approdato anche in tv su La7 nel programma Propaganda Live).

Lo YouTuber e make up artist Antonio Di Matteo, ad esempio, ha filmato un tutorial di trucco parlando per tutta la durata del video in cörsivœ. 💅

Ma soprattutto troviamo il cörsivœ nel mondo della musica. Alcuni artisti emergenti come Sangiovanni, Blanco, tha Supreme e Madame, contribuiscono a diffondere la parlata in corsivo attraverso il loro modo di cantare biascicato e senza separazione netta delle parole.

La canzone più rappresentativa di questo fenomeno è “Spigoli” di tha Supreme, ma anche nelle hit di Sangiovanni “Malibù” e “Farfalle” si ritrova lo stesso stile.

 

Parlare in corsivo: c’è da preoccuparsi?

 

Il corsivo parlato e le lezioni della TikToker Elisa hanno generato numerose polemiche tra i puristi dell’italiano, sconvolti da questo nuovo linguaggio che -a detta loro- “minaccia” la corretta pronuncia italiana. Ma c’è davvero la possibilità che questo trend si trasformi nell’evoluzione linguistica dell’italiano? Tuo figlio inizierà a parlare in cörsivœ anche a casa? O, ancora peggio, tu dovrai parlare in cörsivœ? 😱

Chiaramente, non c’è nulla di cui preoccuparsi, il corsivo parlato è solo l’ennesima moda diffusa dai social media. Uno scherzo divertente tra ragazzi, per cui non ha senso indignarsi. Come tutte le mode durerà quel tanto che basta a diventare popolare -che sui social è molto poco- e poi scomparirà per lasciare spazio ad una nuova tendenza.

 

Se invece credi che imparare una delle lingue utili per il futuro sia un modo migliore per impiegare il tuo tempo (o quello dei tuoi figli), prenota una lezione di prova gratuita con gli insegnanti di GoStudent e inizia un corso di lingua online strutturato e personalizzato secondo le tue esigenze. Su GoStudent puoi prenotare lezioni di inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese, coreano e altre ancora, con i migliori insegnanti e tutte fruibili comodamente dal divano di casa tua. Che aspetti? Impara le lingue con noi! 🚀

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora