COMPORTAMENTO

Secondo figlio in arrivo: come gestire la gelosia del primo

Capitoli

  1. Secondo figlio in arrivo
  2. Come non fare ingelosire il primo figlio
  3. I capricci e i comportamenti regressivi
  4. Gelosia del secondogenito

 

La nascita del secondogenito è sicuramente un evento che genera grande gioia ed entusiasmo, ma sappiamo bene che si tratta di un momento particolarmente delicato in quanto porta con sé innumerevoli preoccupazioni. La preoccupazione più grande è data dalla paura che il primogenito si senta escluso e provi rabbia e gelosia nei confronti del fratellino. Scopri come affrontare al meglio questo periodo così complesso. 

secondo-figlio-in-arrivo-come-gestire-la-gelosia-del-primo

Secondo figlio in arrivo

 

L’arrivo del secondogenito è una vera e propria rivoluzione. Se fino a quel momento la famiglia aveva trovato un proprio equilibrio e raggiunto una certa stabilità, ora viene tutto messo in discussione! D’altro canto, accogliere un nuovo elemento all’interno del proprio nucleo familiare è un cambiamento enorme. Cambia la routine, aumentano gli impegni e si raddoppiano gli sforzi. Le lancette dell’orologio continueranno a girare con la stessa velocità di prima 🕑, ma tu avrai il doppio delle cose a cui pensare. 

Ma, sicuramente, non sarai l’unico a essere colpito da tutti questi cambiamenti. Anche il tuo primogenito vedrà il proprio mondo completamente stravolto. Ed è naturale che il neo-fratellone possa cominciare a chiedersi perché debba condividere le attenzioni della mamma e del papà con qualcun altro, quando prima erano tutte per sé 😕. 

È naturale che il tuo primo figlio, soprattutto se particolarmente piccolo, faccia fatica a razionalizzare il motivo per il quale il genitore abbia portato un “intruso” all’interno della famiglia. Devi pensare che il suo pensiero partirà dal presupposto che, se prima funzionava tutto così bene, perché ora c’è bisogno di affrontare questo cambiamento 😔?

Ovviamente, se hai deciso di allargare la famiglia e di accogliere questo “intruso” lo hai fatto perché l’esperienza col tuo primo figlio è stata particolarmente positiva 🏆. Tuttavia, è difficile far accettare un concetto del genere a un bambino, soprattutto se si trova ancora in una fase in cui la presenza dei propri genitori è cruciale per il proprio sviluppo. Di conseguenza, di fronte a questo cambiamento, il fratello maggiore comincerà a sentirsi geloso del fratellino.

 

Come non fare ingelosire il primo figlio

 

La gelosia del primogenito è un sentimento più che naturale: si tratta della risposta che il tuo bambino mette in atto per affrontare il cambiamento. Questo significa che, se il tuo bambino manifesta comportamenti di gelosia nei confronti del fratellino appena nato, non vuol dire che tu stia sbagliando qualcosa! Anzi, si potrebbe dire che la gelosia verso il nuovo arrivato sia addirittura un sentimento utile per permettere al tuo primogenito di capire come muoversi in questa “nuova famiglia” 🧭. Proprio per questo motivo, un bambino geloso del nuovo arrivato non va ripreso, ma va compreso! 

Tuttavia, in alcuni casi questa gelosia può esplodere in vere e proprie crisi emotive. In questi casi, il comportamento del bambino rischia di sfociare in atteggiamenti rabbiosi e aggressivi nei confronti del fratello minore. Pertanto, sarà molto importante che tu aiuti e guidi tuo figlio ad affrontare questi cambiamenti. Ma quando si può iniziare a preparare il bambino alla nascita del fratellino? In realtà, potrai cominciare già prima della nascita. Vediamo come 👇!

Pensa bene a quando dirglielo

È importante capire quando dare la notizia della futura nascita di un fratellino 📅. Può sembrare un dettaglio di poco conto, ma convivere per nove mesi (o più di nove mesi, se la gravidanza è programmata) con l’idea che un “intruso” possa entrare a far parte della propria famiglia può essere faticoso per tuo figlio. Per lui il tempo scorre molto più lentamente e aspettare così a lungo l’arrivo di un neonato che “sembra non arrivare mai” rischia di aumentare i sentimenti di gelosia nei confronti del futuro nascituro. Proprio per questo motivo ti consiglio di aspettare un pochino per dare questa notizia, posticipandola agli ultimi 5-4 mesi di gravidanza. Ovviamente, assicurati che nessuno gli parli della gravidanza prima di voi!  

Evitare le false speranze

Quando racconti a tuo figlio di come sarà la vita col nuovo fratellino, è importante evitare di illuderlo ricorrendo a frasi un po’ lontane dall’effettiva realtà. Ad esempio, dire a tuo figlio di prepararsi all’arrivo di un nuovo compagno di giochi non farebbe altro che alimentare aspettative che verrebbero ben presto deluse. Pensa alla disillusione di tuo figlio alla scoperta che il suo “nuovo compagno di merende” in realtà non sa fare altro che mangiare 🍼, piangere 😭 e dormire 💤! Proprio per questo motivo è giusto essere più trasparenti possibile e spiegare fin da subito quali saranno le caratteristiche del futuro nascituro. Tuo figlio dovrà rendersi conto che il fratellino sarà un esserino piccolo e fragile. Certo, a volte scoppierà a piangere, ma se ti avvicini a lui quando è tranquillo, lui stringerà il tuo dito con la sua piccola manina!  

Evitare troppi cambiamenti

Sia negli ultimi mesi di gravidanza che nel primo semestre successivo alla nascita, è preferibile ridurre al minimo i cambiamenti. Il primogenito potrebbe interpretare ogni cambiamento come una scelta determinata dalla nascita del fratellino e, quindi, opporsi arrabbiandosi e diventando scontroso. Questo vale, soprattutto, per i cambiamenti che lo coinvolgono direttamente (togliere il pannolino, interrompere l’allattamento al seno, cambiare cameretta…).

Pesca tra i ricordi

Racconta a tuo figlio di come sono stati i suoi primi mesi di vita. Magari, inizia il tuo racconto a partire dalla felicità che hai provato quando hai scoperto della gravidanza. Spiegagli di come fosse da neonato, di quali fossero i suoi bisogni e di tutto il tempo che avete trascorso insieme. Usa anche delle fotografie per rendere più efficace la narrazione. 

Fagli provare come ci si sente a essere genitore

Invita tuo figlio ad accudire un bambolotto 🧸. Spiegagli cosa significhi essere un papà o una mamma mostrandogli cosa fa un genitore ed evidenziando come sia delicato accudire un bambino così fragile.

Come detto in precedenza, per quanto tu abbia preparato tuo figlio alla nascita del fratellino, la gelosia del fratello maggiore (esplicitata o meno) è inevitabile. Il primogenito dovrà imparare a convivere con questi cambiamenti e accettare l’idea di avere meno spazio di quanto ne avesse prima. È molto importante, soprattutto in questa prima fase, imparare a dividere i tuoi sforzi tra i due bambini. Sebbene sappiamo che un bambino appena nato sia sicuramente più esigente, in questo caso può essere importante chiedere l’aiuto del tuo partner. Potrai alternarti con lui nella cura dei bambini, cercando di creare un piccolo spazio quotidiano in cui possiate star da soli con uno dei due bimbi. Ma è anche importante imparare a stare insieme, senza però trascurare uno dei due bambini. 

👉Mentre tieni in braccio il neo-arrivato, mantieni la comunicazione col primogenito, in modo che non si senta escluso.

 

I capricci e i comportamenti regressivi

 

La nascita del fratellino può portare il tuo primogenito a fare cose che, fino a quel momento, non aveva mai fatto. Non è raro che l’arrivo del secondogenito renda tuo figlio più capriccioso. Anzi, succede spesso che il bambino sia al centro di alcune condotte regressive: quest’ultimo potrebbe ricominciare a fare la pipì a letto, potrebbe chiederti di tornare a usare il pannolino, potrebbe iniziare a succhiarsi il pollice… Non allarmarti di fronte a questi comportamenti e, soprattutto, non colpevolizzarlo! Tuo figlio sta cercando di attirare il tuo interesse imitando il fratello minore. La sua speranza è che, imitando il comportamento del fratello appena nato, tu inizierai a dedicargli più attenzione. Naturalmente, questi comportamenti non andranno né legittimati né incentivati, ma nemmeno dovrai punire tuo figlio con troppa severità. Quando tuo figlio si renderà conto di non aver perso il suo posto all’interno del nucleo familiare, questi comportamenti spariranno e si raggiungerà un nuovo equilibrio.

 

Gelosia del secondogenito

 

Fino ad ora ci siamo occupati della gelosia che il primogenito può provare nei confronti del fratello minore, ma questo non significa che il secondogenito sia immune da questo tipo di sentimenti. Anche il secondogenito può essere geloso del fratello maggiore, tanto che, nel corso della crescita, potrebbe cominciare a chiedersi perché tutti i suoi giochi siano di “seconda mano” o perché ci siano così tante foto di momenti felici in cui lui non è presente 😠.

Il secondo figlio potrebbe sentirsi egli stesso l’”intruso” che sta vivendo una vita riciclata da suo fratello. Per evitare questo tipo di sentimenti è importante dare a ognuno dei tuoi figli un suo spazio. Sebbene sia “comodo” riciclare alcuni oggetti o esperienze, cerca di dare al tuo secondogenito qualcosa che sia suo, esclusivo. Evita di farlo sentire “il secondo arrivato” e ritaglia per lui il suo spazio all’interno della famiglia. 

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora