ALTRI CONSIGLI

I 7 passi per insegnare ai bambini a mangiare in modo sano

Capitoli


  1. Informati sull'alimentazione sana
  2. Dai l’esempio: mangia cibi sani
  3. Spiega quali sono i cibi sani
  4. Spiega qual è il cibo spazzatura 
  5. Prova a proporre lo stesso cibo (sano)
  6. Non creare tabù alimentari
  7. Coinvolgi i bambini nella spesa e nella preparazione dei pasti

Che mondo meraviglioso sarebbe quello dove i bambini sono naturalmente attratti da carciofi e fagiolini e storcono la bocca di fronte a patatine fritte e biscotti al cioccolato. 🤗 E invece i bambini vogliono proprio il cibo spazzatura, quello ricco di grassi, zuccheri e sale. Se tuo figlio mangia troppe “schifezze”, però, non darti per vinto. In questo articolo vediamo come insegnare a bambini e ragazzi a mangiare in modo più sano, in 7 passi. 

Informati sull’alimentazione sana


Per parlare di cibo spazzatura a bambini e ragazzi devi prima di tutto informarti. Come vediamo in questo articolo, per insegnare a tuo figlio a mangiare in modo sano devi dare il buon esempio e spiegare la differenza tra cibo sano e cibo spazzatura. Se sei già un esperto in materia, benissimo! 😊 Se invece pensi di avere ancora qualcosa da imparare, qui puoi scaricare la guida completa e aggiornata del ministero della salute sulle linee guida per un’alimentazione sana. Sì, è un po’ lunga, ma è uno dei documenti più completi che puoi trovare sull’argomento. 

 

Dai l’esempio: mangia cibi sani


Se vuoi che tuo figlio mangi in modo sano, devi mangiare in modo sano tu per primo. 👌 Bambini e ragazzi imparano per imitazione, ripetono i comportamenti che vedono in famiglia. E questo vale anche per l’educazione alimentare. Se chiedi a tuo figlio di mangiare le verdure 🥦 ma tu non le mangi, hai perso in partenza. Se invece metti a tavola cibi sani, gli stessi per tutta la famiglia e da mangiare tutti insieme, stai gettando le fondamenta per una buona educazione alimentare. Anche se sembra che tuo figlio non ti ascolti, in realtà sta assorbendo il modello che gli fornisci con l’esempio. 

 

Spiega quali sono i cibi sani


Oltre all’esempio, servono anche un po’ di spiegazioni. Per insegnare a tuo figlio a fare scelte sane, devi insegnargli quali sono i cibi sani e quali i cibi spazzatura. Tutti sappiamo che le verdure fanno bene e le patatine fritte 🍟 fanno male, certo. Ma per insegnare ai figli a mangiare bene devi fare un passo in più e spiegare ai tuoi figli in che modo il cibo spazzatura fa male. Così avrai gli argomenti giusti per convincerli. Senza fare lunghe spiegazioni che possono risultare noiose, puoi insegnare a tuo figlio in modo semplice perché bere una spremuta di arancia fa bene o che i sali minerali servono ad avere denti sani, per esempio. Questa guida del Ministero della salute “L’alimentazione giocando” è pensata proprio per bambini dai 6 agli 11 anni e può aiutarti a parlare di cibo sano con tuo figlio. 

 

Spiega qual è il cibo spazzatura


Qual è il cibo spazzatura? Nell’elenco del cibo spazzatura ci sono patatine fritte, dolci, merendine. Ma anche cose che non ti aspetti. Per esempio i sughi pronti, alcuni succhi di frutta, e anche alcuni yogurt. 😮 Insomma, per sapere qual è veramente il cibo spazzatura bisogna imparare a leggere le etichette alimentari e insegnarlo anche ai ragazzi. Anche i bambini più piccoli possono imparare a controllare quanto zucchero contiene una bibita gassata o un succo di frutta e controllare se ci sono coloranti o aromi nello yogurt.

 

Prova a proporre lo stesso cibo (sano)


“Il pesce non mi piace”. ❌ Bambini e ragazzi sono spesso categorici su quello che gli piace e non gli piace. Ma i gusti cambiano. E anche le ricette possono cambiare. Se vuoi insegnare a tuo figlio a mangiare in modo sano, prova a proporgli anche gli alimenti che non gli piacciono, lasciando passare qualche settimana e magari preparati in modo diverso. Non pretendere che mangi tutto quello che gli metti davanti, ma che almeno ne assaggi un po’ e spiegagli che crescendo i gusti cambiano. Secondo i nutrizionisti per abituare un bambino a un certo, questo deve essere proposto anche 6 o 7 volte. 

 

Non creare tabù alimentari


Inutile vietare in modo categorico un certo cibo. Otterresti l’effetto contrario: il cibo diventerebbe vietato e quindi oggetto del desiderio. 😍 Se sanno distinguere il cibo sano dal cibo spazzatura i bambini possono anche mangiare qualche “schifezza” occasionalmente. Le eccezioni alla regola confermano la regola. 😉 Per esempio, potete stabilire che alle feste si possono bere bibite gassate oppure che ogni tanto si va a mangiare hamburger e patatine fritte, ogni tanto si comprano i bastoncini di pesce ma in genere si mangia il pesce al forno. Lo stile genitoriale autoritario non funziona quando si tratta di educazione alimentare. Meglio convincere con l'esempio, e l’educazione. (Hai mai sentito parlare del nudging? Una tecnica per portare i ragazzi a fare qualcosa, in modo gentile. Ne parliamo in questo articolo: “Nudging: cos’è e come puoi usarlo con tuo figlio”).

 

Coinvolgi i bambini nella spesa e nella preparazione dei pasti

 

Coinvolgere i bambini e ragazzi nella scelta e nella preparazione del cibo è un modo per renderli protagonisti di quello che mangiano e un’occasione per insegnare qualcosa sul cibo che si sceglie. Andare al supermercato con i bambini non è il massimo, lo sappiamo, ma è un momento utile per confrontarsi sulle scelte alimentari: “Ti concedo un cibo spazzatura, ma ti spiego perché non lo mangeremo spesso.” ✅

Prova a cucinare con i bambini, magari cominciando da cose semplici come delle merende sane o, con i più grandi, stabilendo che un giorno a settimana sono i ragazzi a preparare la cena. Far partecipare i ragazzi alle faccende di case è un modo per aiutarli a crescere e a sentirsi competenti. 

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora