INFORMATICA

Attività di coding per bambini

Capitoli

  1. Che cos’è esattamente il coding?
  2. Perché insegnare il coding ai bambini
  3. Attività di coding offline
  4. Attività di coding online

Sempre più spesso a scuola sentiamo parlare di coding e della sua importanza per l’educazione informatica dei bambini. Ti piacerebbe che tuo figlio si appassionasse alla programmazione? Vorresti proporgli delle attività di coding ma non sai da dove iniziare? Ti consigliamo dei giochi semplici e divertenti da fare insieme a lui.

coding_courses_online

1. Che cos’è esattamente il coding? 

 

Il coding è il linguaggio dei computer. Conoscere il coding permette di comunicare con i strumenti tecnologici e fargli eseguire i nostri comandi. 📲

È la base dell’informatica e serve a programmare qualsiasi tipo di contenuto, dai siti web, alle app, ai sistemi più complessi.

I bambini amano il coding, per loro equivale a giocare ai videogiochi 👾. Attraverso il gioco però imparano a usare la logica e a risolvere problemi.

Il coding insegna a suddividere il problema in parti più piccole e fornire una serie di comandi che formano un algoritmo, cioè l’insieme dei passi per risolvere il problema. Questo processo logico-creativo, che è alla base della programmazione informatica, si chiama pensiero computazionale.

Detto così può sembrare complicato, ma il coding è davvero semplice e per i bambini di oggi è più che intuitivo!

 

2. Perché insegnare il coding ai bambini

 

Ora ti è chiaro cos’è il coding, ma perché insegnarlo ai bambini? 🤷‍♀️

Quando eravamo noi ad andare a scuola le materie su cui si puntava di più erano le lingue straniere: il mercato del lavoro si stava aprendo verso l’estero e sapere l'inglese e il francese aumentava le occasioni di trovare un buon impiego. In questi anni stiamo invece assistendo a una velocissima digitalizzazione del lavoro. La materia di punta per i nostri bambini è senza dubbio l’informatica.

A riprova di questo, proprio quest’anno l’Unione Europea ha dato il via a un piano per migliorare la conoscenza informatica di alunni e insegnanti.

Fare coding permette a bambini e ragazzi non solo di acquisire capacità logiche e di analisi, ma anche di diventare più autonomi nell’uso del computer. Il coding poi, è un’attività estremamente creativa: una volta che si impara a programmare, si può creare a computer davvero qualsiasi cosa! 💪

 

3. Attività di coding offline

 

Ti sembrerà strano ma per introdurre tuo figlio al coding non hai bisogno del computer. Come abbiamo detto, la base del coding è prima di tutto saper analizzare e risolvere problemi di logica, non per forza davanti a uno schermo. 🖥

Fare coding offline (detto anche coding unplugged) è consigliabile per insegnare le basi del coding ai bambini più piccoli (dai 3 ai 5 anni) prima di passare a un’app o a dei giochi online. La maggior parte delle attività si può fare tranquillamente con i materiali che hai già in casa e senza una grande preparazione. Eccoti alcune idee per iniziare. 😊

 

Pixel Art 🎨

 

Gran parte delle attività di coding offline richiedono due partecipanti: un programmatore, che fornisce i comandi, e un robot che li esegue.

La pixel art permette di comporre disegni grazie al coding. Come funziona? 

  • Prima di tutto bisogna disegnare su un quaderno a quadretti una tabella da 10x10.
  • Ogni riga della tabella corrisponde a una lettera (A, B, C, D…).
  • Uno dei giocatori fornisce i comandi all’altro giocatore. Un esempio di comandi è: A= 3B + 2N + 5B (dove B e N stanno per bianco e nero).
  • Il secondo giocatore segue le istruzioni e colora i quadretti della riga A secondo il codice datogli.
  • Colorate tutte le righe della tabella apparirà un disegno.

 

Mano a mano che i bambini diventano più esperti si possono aggiungere più colori e comporre disegni sempre più complessi. Se cerchi su Pinterest “Pixel art” puoi trovare un'infinità di materiali a cui ispirarti.

 

Disegna il percorso 🛣

 

Questa attività consiste nel disegnare un percorso su un foglio a quadri grandi seguendo una sequenza di comandi. Il percorso può essere per esempio quello di Cappuccetto Rosso che deve raggiungere la nonna.

L’attività si può fare in due step:

  • Prima fornisci tu “il codice” (ovvero i comandi che Cappuccetto deve eseguire per arrivare dalla nonna) e lascia che il bambino li segua per disegnare il percorso.
  • In un secondo momento invertite i ruoli in modo che sia il bambino a dettare i comandi per portare a termine il percorso.


Cerchi luminosi 🔵

 

Questa attività è utile a capire il concetto di causa-effetto nell’informatica. Nella programmazione ogni evento corrisponde a un risultato: quando clicchiamo su una cartella ad esempio, il computer riconosce quell’evento e di conseguenza apre la cartella.

Il gioco è molto coinvolgente, assomiglia un po’ al vecchio Twister solo che questa volta i movimenti non sono dettati dal caso ma da un codice ben preciso.

Per giocare servono solamente una stanza buia e dei braccialetti luminosi (quelli che di solito si usano alle feste).

Con i braccialetti crea dei cerchi di diversi colori e disponili a terra. Il bambino dovrà saltare dentro al cerchio giusto seguendo i tuoi comandi. Ogni colore del cerchio corrisponde ad un numero di battiti di mani. Per esempio:

  • Giallo = 1 battito di mani 👏
  • Rosso = 2 battiti di mani 👏👏
  • Blu = 3 battiti di mani 👏👏👏

 

Origami 🇯🇵

 

Chi l’avrebbe detto che anche il vecchio gioco degli origami potesse servire per imparare il coding? L’arte giapponese degli origami racchiude in sé due degli elementi fondamentali del coding: l’algoritmo e la sequenzialità.

Per creare un origami serve infatti seguire una serie di comandi (proprio come una sequenza di codice) che ci permette, passo dopo passo, di arrivare alla soluzione (ecco l’algoritmo! 😊).

 

4. Attività di coding online

 

Una volta imparati i concetti base è tempo di passare ai corsi di coding online, dove tuo figlio potrà divertirsi a costruire scenari fantastici e creare animazioni. Sul web puoi trovare moltissimi giochi con protagonisti i suoi personaggi preferiti come Frozen o Angry Birds.

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora