ISTRUZIONE SUPERIORE

Università italiane all’estero: esistono?

Capitoli

  1. Studiare all’estero università italiane: le opzioni
  2. Università italiane con sedi all’estero
  3. Università di lingua italiana all’estero
  4. Università di medicina all’estero in lingua italiana

 

Come in Italia esistono delle sedi di università estere, è possibile che anche le migliori università italiane abbiano una sede all’estero?

Insomma, è possibile godersi la vita sociale e le esperienze all’estero, senza porsi il problema della lingua, almeno per gli studi perché si frequenta un’università italiana all’estero?

Si può davvero frequentare l’università di medicina all’estero in lingua italiana, per esempio?

Domande molto interessanti a cui cercheremo di dare una risposta.uni-1

Studiare all’estero università italiane: le opzioni

 

È meglio studiare all’estero o in Italia? È la domanda cruciale che molti studenti si fanno subito dopo gli esami di maturità. Studiare nelle migliori università estere porta sicuramente dei vantaggi: si impara una nuova lingua, ci si espone a un nuovo modo di pensare, si aprono nuovi sbocchi lavorativi.

La verità è che chi non parla bene l’inglese o una qualunque altra lingua straniera, potrebbe rinunciare all’idea di andare all’estero per non dover rimanere indietro con gli studi universitari.

Se ci fosse un’università italiana all’estero, il problema lingua, almeno per quello che riguarda gli studi sarebbe risolto. 🤔

Non si porrebbe neanche il problema del riconoscimento del titolo di studio estero. Anche all’interno dell’Unione europea, Ue, è necessario chiedere l’equipollenza di un titolo di studi conseguito all’estero per vederselo riconoscere in Italia.

💡 Di nuovo, se ci fossero delle sedi di università italiane all’estero, il titolo sarebbe valido anche in Italia.

Allora, senza smorzare l’entusiasmo, ti diciamo subito che se pensi che le migliori università italiane abbiano una sede anche all’estero sei fuori strada. 

Però, c’è qualche eccezione, che vedremo in seguito, e delle alternative per avere un titolo di studi riconosciuto anche in Italia sfruttando la rete degli accordi bilaterali e internazionali che coinvolgono le migliori università estere.

👉 Ecco le diverse opzioni per studiare all’estero tramite un’università italiana.

Studiare all’estero con un’università italiana: l’Erasmus +

Il programma Erasmus non solo esiste ancora, ma è ancora più ampio perché permette a studenti e docenti delle scuole e delle università di fare un periodo di studi, formazione o tirocinio in Europa.

Se non sai se preferisci studiare in Italia o all’estero, puoi iniziare a iscriverti a un ateneo italiano, magari una delle migliori facoltà di economia e a partire dal secondo anno, fare la domanda per partecipare all’Erasmus+. Non è come frequentare l’università italiana all’estero perché il periodo di permanenza è limitato (massimo 12 mesi) e la lingua di studio non è l’italiano, ma quella locale (inglese, francese, spagnolo ecc.), ma almeno sei sicuro che gli esami vengono convalidati.

👉 Chiedi informazioni alla segreteria della tua università sulle scadenze per presentare la domanda di borsa Erasmus e i requisiti di ammissione, come la media. Prima di scegliere gli esami, verifica con i tuoi professori universitari se accettano che tu faccia l’esame all’estero.

Studiare all’estero con l’Erasmus Mundus Joint Master (EMJM)

Questo particolare tipo di Erasmus è un programma pensato per chi ha già la laurea triennale e vuole fare la laurea magistrale all’estero in qualsiasi università del mondo e non solo in Europa. 

Il principio è un po’ come quello dell’Erasmus ma più ampio: puoi rimanere all’estero per tutta la durata della magistrale, da un minimo di 12 mesi a un massimo di 24, e il tuo titolo viene riconosciuto dalle università che fanno parte del programma.

Inoltre, dovrai trascorrere 2 periodi di studio in 2 paesi diversi rispetto a quello in cui risiedi. La laurea magistrale verrà riconosciuta in almeno due paesi.

Per candidarti a una borsa di studio, basta scegliere un programma dal catalogo EMJM e seguire le istruzioni. 

Studiare all’estero con un’università italiana: il doppio diploma

Alcuni atenei storici italiani, come l’Alma Mater Studiorum di Bologna, danno agli studenti la possibilità di prendersi un doppio diploma o una laurea internazionale facendo accordi diretti con uno o più atenei esteri.

L’Università di Bologna, per esempio, dà la possibilità di laurearsi in filosofia e prendere il doppio diploma riconosciuto anche dall’Université de Bourgogne, in Francia. Gli studenti italiani devono dimostrare di avere almeno il livello B2 di francese e trascorrere almeno due semestri all’estero, conseguendo almendo 54 crediti formativi universitari

Un altro celebre programma dell’ateneo bolognese è l’Overseas, uno scambio internazionale simile all’Erasmus, ma rivolto a paesi extra-europei. Si possono fare diverse attività formative: seguire corsi, fare ricerche per la tesi, seguire corsi di lingua o insegnare italiano all’estero. 

Se tutto questo non ti basta, e vuoi immatricolarti in un’università italiana con sede all’estero allora scopri alcuni dei pochi atenei che ti offrono questa possibilità.

 

Università italiane con sedi all’estero

 

Attualmente esiste una sola università italiana che ha acquisito una sede all’estero: l’UNINETTUNO che ha aperto una sede presso la camera italiana di commercio di Francoforte, in Germania.

Gli studenti che si trovano in Germania, possono sostenere gli esami dell’università telematica presso il Polo Tecnologico. 🌐

Tecnicamente gli studenti sono iscritti all’UNINETTUNO di Roma. Dato che questa università online prevede che gli esami si svolgano in presenza, potresti iscriverti all’università telematica romana e dare gli esami a Francoforte!

Un altro ateneo italiano con ramificazioni all’estero è la Luiss Business School di Roma. In realtà, nel 2020 l’università privata romana di Confindustria, la Luiss, ha acquisito la Amsterdam Fashion Academy, un ateneo olandese specializzato in alta moda.

Quindi, non si tratta di una vera e propria sede della Luiss all’estero ma di un’espansione dell’ateneo romano in un settore specifico: quello della moda e del lusso.

Le lezioni si tengono in inglese e il titolo rilasciato segue le regole dei Paesi Bassi.

 

Università di lingua italiana all’estero

 

Forse è il caso di cambiare i termini della tua ricerca e cercare università di lingua italiana all’estero. In questo caso sono istituti esteri, quindi dovrai sempre chiedere informazioni sul riconoscimento dei titoli conseguiti da parte del Ministero per la ricerca e l’università. 

La particolarità, però, è che le lezioni si volgono in italiano!

Tra gli atenei, troviamo l’Università della Svizzera italiana di Lugano, l’ateneo del cantone svizzero di lingua italiana. L’offerta formativa è abbastanza ampia e prevede il bachelor, che equivale alla laurea triennale, il master, la nostra magistrale, e il dottorato di ricerca.

Le facoltà sono:

  • Architettura
  • Lingua, letteratura e civiltà italiana
  • Comunicazione
  • Scienze economiche
  • Scienze informatiche
  • Medicina
  • Teologia
  • Filosofia

Per tua informazione, la laurea in medicina è offerta in partenariato con l’Università d Basilea.

Attenzione però alle lingue di insegnamento! 👀

👉 All’Università della Svizzera italiana le facoltà in italiano sono quelle di architettura, scienze economiche, comunicazione e lingua. Informatica è in inglese, mentre medicina è in tedesco!

A proposito, se vuoi studiare medicina in italiano all’estero, ti conviene cercare altrove.

 

Università di medicina all’estero in lingua italiana

 

Se vuoi studiare medicina all’estero, magari per evitare i tanto temuti test di ingresso della facoltà di medicina in Italia, ma anche per evitare l’esame di abilitazione dopo la laurea, c’è un particolare che non devi assolutamente sottovalutare.

👉 I titoli che consegui all’estero devono essere riconosciuti dal Ministero della salute prima di poterti iscrivere all’Ordine dei medici. Se scegli un ateneo dell’Ue, questo passaggio dovrebbe durare tre mesi.

Potresti partire per la Francia, o decidere di studiare medicina in Spagna, ma se vuoi studiare medicina all’estero in lingua italiana la destinazione è l’Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio” di Tirana, in Albania.

L’UKZKM si ispira al lavoro di Papa Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta, celebre missionaria albanese in India. Nasce prima come centro poliambulatorio in un’Albania da ricostruire dopo il regime autoritario e la guerra in Kossovo.

La forza dell’UKZKM è che ha degli accordi di partenariato con atenei italiani e quindi può offrire un diploma di laurea doppio. Università di Tor Vergata di Roma, Università di Bologna e Università di Milano sono alcuni degli atenei partner.

Come avrai capito, non è facile trovare un’università italiana all’estero. Le opzioni possibili per poter studiare all’estero e avere un titolo riconosciuto in Italia sono diverse:

  • Fare l’Erasmus+
  • Partecipare all’Erasmus Mundus 
  • Scegliere un ateneo che offra il diploma di laurea doppio o multiplo
  • Cercare università italiane con sede all’estero, come le università telematiche
  • Cercare un’università estera di lingua italiana per esempio in Svizzera e in Albania
Click me

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora