STORIA, DIRITTO, ALTRI CONSIGLI

La Costituzione italiana spiegata ai bambini

Capitoli

  1. Perché esistono le leggi?
  2. La Costituzione spiegata ai bambini: a cosa serve?
  3. La Costituzione per bambini: quando e come è nata?
  4. La Costituzione italiana per bambini: in cosa consiste?

 

Non sempre ci piacciono le regole, poiché spesso significano che qualcuno ci sta dicendo cosa fare o ci impedisce di fare ciò che vogliamo. Eppure, per vivere in una società civile, dobbiamo avere alcune regole da seguire. In Italia, seguiamo la Costituzione.

la-costituzione-italiana-spiegata-ai-bambini

Le leggi sono regole che regolano le azioni di tutte le persone che vivono in una comunità. Le leggi proteggono e garantiscono i diritti e i doveri di tutti i cittadini. Spiegare la Costituzione italiana ai bambini li renderà dei cittadini più consapevoli. 

 

Perché esistono le leggi?

 

Le regole sono utili perché servono per aiutarci a stare con gli altri, a condividere gli stessi spazi e a non litigare. 💥 Un esempio possono essere le regole da rispettare all’interno di una classe.

Le leggi sono delle regole scritte che servono a stabilire come ci si comporta all’interno di uno stato, per garantire la sopravvivenza e i bisogni fondamentali di tutti gli uomini e le donne. 

Tutti i paesi hanno un sistema di regole per organizzare al meglio la vita sociale. Un esempio chiaro sono le regole stradali che servono per organizzare il comportamento degli automobilisti 🚗 e per evitare il caos. Le leggi fanno chiarezza su ciò che dovremmo fare e sulle conseguenze se non le rispettiamo.

 

La Costituzione spiegata ai bambini: a cosa serve?

 

La Costituzione, chiamata anche Carta costituzionale è un insieme di leggi fondamentali che fissa l’organizzazione dello Stato, le regole e i principi posti a fondamento dell’intero ordinamento giuridico, che nessuno può più cambiare.

È importante conoscerla perché spiega quali sono i diritti e i doveri dei cittadini. In Italia, la Costituzione è talmente importante che il Parlamento non può approvare leggi che siano contrarie ai suoi principi altrimenti un tribunale speciale, la Corte Costituzionale, le annulla. ⛔

 

La Costituzione per bambini: quando e come è nata?

 

La Costituzione italiana è nata per ricostruire lo Stato dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale e la caduta del fascismo. Per farlo, il governo provvisorio, il 2 giugno 1946, chiese agli uomini e, per la prima volta, anche alle donne di scegliere tra la monarchia 👑 e la repubblica.

Gli Italiani scelsero di far diventare l’Italia una Repubblica ed elessero un’Assemblea costituente, formata da 70 uomini e 5 donne, con il compito di fissare le regole e i diritti fondamentali del nuovo Stato. Questi 75 esperti scrissero la Costituzione italiana, per far in modo che tutti i cittadini avessero le stesse opportunità e potessero vivere e lavorare in pace. ☮️

Tutte le Costituzioni del mondo sono uguali?

Ogni Stato si è dotato di una costituzione diversa. Ci sono alcuni paesi, come il Regno Unito, 💂 che hanno preferito adottare una costituzione non scritta, nata da un insieme di leggi decise già dal 1425. Quella inglese, rispetto alla nostra, è una costituzione considerata flessibile. 

Non esiste, quindi, una costituzione che vada bene per tutti i paesi del mondo 🌍 perché ogni posto scrive delle leggi che ritiene importanti. 

Solitamente tutte le costituzioni moderne contengono delle leggi che tutelano i diritti fondamentali dei cittadini e regolano l’attività dei massimi organi dello Stato.

 

La Costituzione italiana per bambini: in cosa consiste?

 

La carta costituzionale è composta da 139 articoli, cinque di questi, precisamente il 115, 124, 128, 129 e 130, sono stati abrogati nel corso degli anni, cioè cancellati.

Il testo è diviso in quattro parti: i principi fondamentali; i diritti e i doveri dei cittadini; l’ordinamento della Repubblica, cioè come funziona e come è organizzato lo Stato e infine le disposizioni transitorie finali, che servirono nei primi anni del nuovo stato italiano per passare dalla monarchia alla repubblica. ➡️

Questo è l'elenco completo dei 12 principi fondamentali:

Art. 1 Democrazia 

Art. 2 Inviolabilità dei diritti 

Art. 3 Uguaglianza formale ed uguaglianza sostanziale

Art. 4 Diritto al lavoro 

Art. 5 Riconoscimento delle autonomie locali 

Art. 6 Tutela delle minoranze linguistiche 

Art. 7 Divisione tra Stato e Chiesa

Art. 8 Libertà religiosa 

Art. 9 Sviluppo della cultura, della tutela ambientale e del patrimonio storico ed artistico 

Art. 10 Riconoscimento di collaborazioni internazionali 

Art. 11 Ripudio della guerra come strumento di offesa 

Art 12 La bandiera italiana 

La prima parte della Costituzione, fatta di 12 articoli, è quella più importante perché vengono spiegati i principi fondamentali su cui si fonda la Repubblica italiana. Questi articoli sono regole importanti di uguaglianza, lavoro, famiglia e pace 🕊️ perché siano sempre garantiti uguali diritti e doveri. 

Nel primo articolo si afferma che l'Italia è una Repubblica democratica: sono i cittadini a votare e scegliere chi li rappresenta. 🗳️ Inoltre la Costituzione riconosce a tutti i cittadini il diritto e il dovere di lavorare, perché più di ogni altra cosa viene considerato l'elemento principale su cui costruire una società.

La Costituzione ci aiuta ad avere gli stessi diritti, senza distinzione di colore di pelle, religione o di pensiero, ad esempio, tutti i bambini hanno diritto a giocare ad andare a scuola. 🤸‍♂️

Tutti gli Italiani hanno diritto a votare e tutti sono uguali di fronte alla legge.  La Repubblica è unica e indivisibile però i poteri sono divisi fra le sue regioni, province e comuni, con responsabilità diverse. 

Il potere dello Stato e quello della Chiesa ⛪ sono separati, non si intromettono l'uno con l'altro. 

L’Italia è contro la guerra perché non è la giusta soluzione per risolvere i problemi fra stati e poi l’Italia è piena di bellezze, di monumenti stupendi e di lingue e culture diverse 🍝 e la Costituzione aiuta a proteggerli e difenderli.  

La bandiera della Repubblica italiana è il tricolore: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali, di dimensioni uguali. 🟩⬜🟥

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora