ESAMI

Esami terza media: come prepararsi studiando a casa

Le note cause di forza maggiore e l’interminabile balletto tra didattica a distanza, Dad, e in presenza, hanno costretto il Ministero dell’istruzione a cambiare lo svolgimento degli esami di stato. 

Cosa significa per i nostri ragazzi? Quali sono le novità e come possiamo aiutarli a chiudere con serenità un anno così particolare?

Innanzitutto, proviamo a capire come si svolgeranno i nuovi esami per le medie e per le superiori. Anche noi genitori abbiamo qualche difficoltà a leggere il burocratese 🤓 delle circolari scolastiche! 

Con le idee più chiare su cosa dovranno affrontare i nostri figli sarà anche più facile elaborare delle strategie per aiutarli a prepararsi al meglio

Se hai dubbi, i nostri insegnanti sono sempre pronti a darti una mano!

esami-terza-media

 

Il nuovo esame di terza media  

Partiamo dalle informazioni chiave sull’esame di terza media

  • Ci sarà un’unica prova orale 
  • Si svolgerà in presenza 🙋 

Ora, la parte più complicata: 

  • Gli esami potrebbe svolgersi a distanza 💻, nel caso in cui le condizioni epidemiologiche lo richiedano. 

Questo vuol dire che non ci sarà lo scritto?

Non esattamente. Invece di svolgere le prove scritte, gli studenti prepareranno un elaborato su una tematica di loro interesse, condivisa con i docenti della classe e assegnata dal consiglio di classe. 

👉 In altre parole, il consiglio di classe assegnerà a tuo figlio il tema per un elaborato scritto che dovrà discutere durante l’esame orale di terza media.

 

Come si svolgerà l’esame orale di terza media?

Oltre a discutere del proprio elaborato, gli studenti di terza media dovranno rispondere alle domande di: 

  • Lingua italiana
  • Matematica e risoluzione di problemi
  • Lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco a seconda delle due lingue studiate)
  • Educazione civica

La valutazione finale sarà espressa con voti da 1️⃣   a 🔟.

 

Quali sono le scadenze per il nuovo esame di terza media?

 

🔹 Entro il 7 maggio 2021, il consiglio di classe assegna la tematica dell’elaborato, che gli alunni dovranno realizzare e presentare

🔹 Entro il 7 giugno 2021, gli studenti devono trasmettere l’elaborato al consiglio di classe; 

🔹 Scrutinio finale per l’ammissione all’esame;

🔹 Entro il 30 giugno 2021 ci sarà la prova orale;

🔹 Valutazione finale.

 

In cosa consiste l’elaborato? 

A differenza della vecchia tesina, l’elaborato per i nuovi esami di terza media può essere realizzato in diversi formati: 

  • testo scritto
  • presentazione multimediale 
  • mappa o insieme di mappe
  • può coinvolgere una o più discipline tra quelle previste dal programma scolastico

È fondamentale per i tuoi ragazzi, confrontarsi con i propri insegnanti che, a seconda delle caratteristiche personali e delle inclinazioni di ogni studente, possono indirizzare le ricerche 🖊️ e suggerire degli argomenti da trattare.

 

Consigli per scrivere la tesina perfetta

Anche se può sembrare spaventoso 😨, l’elaborato non è altro che una “maxi ricerca” costruita intorno a un argomento centrale che lega tutte le materie scelte. 

 

Il primo consiglio che potresti dare a tuo figlio è:

🔹 Scegli un argomento che ti piace❕ 

Tuo figlio è un appassionato di Harry Potter, di un gruppo musicale, di uno sport (calcio, pallavolo, Formula 1…)? 

Il bello del nuovo esame di terza media è che non c’è alcun limite agli argomenti che si possono trattare!

👉 Un progetto meno scontato servirà a incuriosire la commissione, facendo in modo che la sua tesina abbia caratteristiche originali. 

Incoraggia tuo figlio a confrontarsi con i compagni per evitare di portare tesine simili e ridurre così l’effetto wow!

Partendo da un argomento che ama, per tuo figlio sarà più facile motivare la scelta in sede d’esame e trasmettere il suo entusiasmo ai professori. 

La Rivoluzione delle ripetizioni

 

Ora veniamo al corpo dell’elaborato e alla domanda più frequente che si fanno gli studenti: 

 

🔹 Dove trovare i collegamenti tra gli argomenti️ 

Per prima cosa, tuo figlio dovrebbe chiedere aiuto ai professori; sono loro che giudicheranno il suo elaborato quindi è meglio coinvolgerli il più possibile nella ricerca.  

Altri spunti, oltre che sui libri scolastici, si possono trovare su internet. Ci sono molti siti per studenti che propongono delle tesine già fatte da cui prendere spunto.

👉 Ricordati, inoltre, che non bisogna necessariamente collegare tutte le materie all’argomento centrale dell’elaborato: meglio inserire una disciplina in meno piuttosto che creare delle forzature

Per schematizzare i collegamenti, consiglia a tuo figlio di realizzare una mappa concettuale.

 

Una volta conclusa la ricerca dell’argomento e dei diversi collegamenti, sarà pronto per l’ultima fase:

🔹 Scrivere la tesina️ 

Se i tuoi ragazzi non sanno da che parte iniziare, proponi loro di stilare una semplice scaletta dei contenuti per ogni materia, come un indice e dividere tutto in paragrafi. 

La fase successiva è sviluppare l’elaborato paragrafo per paragrafo. Naturalmente, non puoi sostituirti a tuo figlio nella scrittura, ma puoi aiutarlo a realizzare un calendario dettagliato o piano di studio

💡Tu ci metti un pizzico di creatività su come creare un cartellone colorato; tuo figlio penserà ai contenuti.

 

Un altro momento in cui potresti essere d’aiuto è:

🔹 Ascoltare tuo figlio

Ascolta il discorso che tuo figlio farà in commissione. Un po’ come con una sceneggiatura, consiglia a tuo figlio di scrivere un breve testo, magari corredato da immagini, per ogni materia trattata e aggiungere anche qualche frase che colleghi gli argomenti tra loro. 

Questa è una fase molto delicata, l’obiettivo non è giudicarlo, ma ascoltarlo e sostenerlo 💪 affinché impari a correggere i propri errori in autonomia e acquisisca più fiducia in se stesso.

L’esame di terza media è un momento importante e potresti essere molto agitato quindi aiuta a tuo figlio a ripetere la tesina ad alta voce insieme a te, o allo specchio. 

 

Vedrai che filerà tutto liscio!

Infine, non dimenticare di ripassare tutto il programma perchè i professori potrebbero fare domande anche su italiano, matematica, scienze, inglese ed è necessario essere preparati. 

Se tuo figlio ha bisogno di aiuto per affrontare il ripasso puoi affiancargli un insegnante specializzato di GoStudent e arrivare preparato il giorno dell’esame!

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora