TRENDING

Cosa fanno gli influencer

Capitoli

  1. Chi è un influencer
  2. Cosa fanno gli influencer
  3. Mio figlio vuole fare l’influencer: pro e contro


“Da grande voglio fare l’influencer”. Quando tuo figlio pronuncia questa frase, cominci a chiederti cosa fanno gli influencer esattamente e cosa rispondere. 🤔 Bambini e ragazzi vogliono fare gli influencer, come prima volevano fare i calciatori o le attrici. Ma adesso è possibile. E i genitori si dividono in due categorie: quelli che sarebbero felici di avere un figlio influencer e quelli che invece sono spaventati. Si devono incoraggiare o scoraggiare i ragazzi che vogliono fare gli influencer? E perché? Vediamo pro e contro della vita da influencer e come reagire se tuo figlio vuole fare l’influencer. In ogni caso, il consiglio è di non opporre una chiusura totale all’idea e di mantenere aperto il dialogo. Qui trovi i nostri consigli su come parlare a un figlio adolescente.✅

cosa-fanno-gli-influencer

Chi è un influencer

 

Prima di tutto, vediamo chi sono esattamente gli influencer. Si tratta di persone che hanno molto seguito sui canali social e che quindi possono influenzare le scelte di acquisto dei loro follower. Sono considerati degli esperti nel loro settore, che si tratti di moda, makeup, marketing o comicità. 

Gli influencer non sono tutti uguali e vengono divisi in categorie, a seconda del numero di follower: i mega influencer sono personaggi notissimi nel loro settore di riferimento, con un pubblico di “seguaci” che supera i 500.000. Un esempio? Chiara Ferragni, oppure Khaby Lame, che con i suoi video divertenti ha guadagnato 100 milioni di follower su tiktok, diventando il tiktoker più seguito al mondo. 🤩 Oltre ai mega influencer, esistono poi i macro, micro e per finire anche i nano influencer, con un seguito che va dai 500.000 ad appena 1000 follower.

Altra cosa da sapere sugli influencer è che sono sempre più giovani, tanto che si parla di baby influencer. A volte i piccoli in questione diventano influencer “per nascita”, in quanto figli di influencer. Questo è il caso dei figli della coppia Ferragni - Fedez, per esempio oppure delle gemelle Taytum & Oakley Fisher che a 3 anni hanno già 3 milioni di follower su Instagram.

 

Cosa fanno gli influencer 

 

La vita dell’influencer, però, non è tutta divertimento, soldi e celebrità. 🤓 Per mantenere e aumentare i follower, bisogna creare contenuti interessanti e crearli spesso. Possiamo dire che il lavoro dell’influencer è proprio questo: creare contenuti. Può trattarsi di video per youtube o tik tok, oppure di foto, oppure di podcast. Creare contenuti e condividerli spesso con i propri follower è il lavoro dell’influencer ed è fondamentale per mantenere il proprio status di influencer. 

Ma come guadagna un influencer?

Ci sono diversi modi per guadagnare quando fai l’influencer: puoi sponsorizzare i prodotti di aziende nel tuo settore di riferimento, oppure vendere prodotti con il tuo logo. Gli influencer guadagnano con i post sponsorizzati, immagini o video dove appaiono usando i prodotti di una certa marca, creando corsi e libri, vendendo foto e video, diventando brand ambassadors, creando linee di prodotto per un marchio o promuovendo i propri prodotti. Se sei una mamma influencer per esempio, puoi guadagnare sponsorizzando una marca di pannolini, oppure creare una tua linea di magliette per bambini 👶, scrivere un libro su temi legati alla genitorialità oppure ricevere un compenso per un post sul tuo blog dove consigli ad altri genitori di comprare un certo tipo di lettino per bambini. Esiste un intero settore del marketing dedicato alla collaborazione tra aziende e influencer: l’influencer marketing, appunto. 

Quanto guadagna un influencer?

Dipende dalla sua celebrità e dal settore: si va dai 20 euro alle centinaia di migliaia di euro per un post. Se ti interessa, ecco informazioni più dettagliate su quanto guadagna un influencer.

 

Mio figlio vuole fare l’influencer: pro e contro

 

Se tuo figlio dichiara di voler fare l’influencer, il nostro consiglio è di valutare insieme pro e contro. Opporre un divieto netto potrebbe essere controproducente, come spieghiamo nel nostro articolo sullo stile genitoriale autoritario. 

Diventare influencer: i pro

Fare l’influencer è un modo per far trasformare una passione in un lavoro, aiuta a superare la timidezza e aumenta la sicurezza in se stessi. Porta ad approfondire la conoscenza della tecnologia (devi saper fare video e foto editing, parlare in pubblico, scrivere, registrare audio), e delle lingue, può essere un’atttività redditizia e interessante, richiede capacità di organizzazione, pianificazione. E insegna la cultura dell’errore perché sui social è proprio sbagliando che si impara.

Diventare influencer: i contro 

Rischi di perdere la tua privacy, di non riuscire più a mettere un confine tra realtà e vita online, puoi doverti confrontare con haters che mettono a rischio il tuo benessere psicologico. Ma, soprattutto, rischi di dedicare tanto tempo e lavoro a un'attività che non porta i risultati sperati. Riuscire a guadagnare facendo l’influencer è difficile: un po’ come succede per gli attori o i musicisti, uno su mille ce la fa. I pochi che riescono a vivere da influencer sono molto visibili, i tantissimi che ci provano e falliscono restano invisibili. Il risultato? I ragazzi pensano che diventare influencer sia semplice e sicuro.

Se tuo figlio vuole fare l’influencer, parlatene insieme, discutete di cosa fanno gli influencer, valutate pro e contro. Ricorda a tuo figlio che per produrre contenuti di qualità bisogna diventare esperti, bravi in qualcosa e spingilo a specializzarsi in quello che gli piace fare. Prova ad aiutarlo a scegliere l’università giusta per diventare un bravo influencer, per esempio: marketing oppure un corso nel suo settore di interesse per diventare davvero esperto. E la laurea può sempre essere utile se, per caso, la carriera da influencer non dovesse decollare.😉

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora