COMPORTAMENTO, ALTRI CONSIGLI, TREND EDUCATIVI

Come parlare a tuo figlio adolescente (3 consigli)

Capitoli

  1. Perché è così difficile parlare agli adolescenti?
  2. Come parlare a un adolescente
  3. Consigli per creare un buon rapporto con tuo figlio adolescente

 

Da quando tuo figlio ha varcato la soglia dell’adolescenza ti sembra che il tuo ruolo di genitore sia stato declassato a semplice tassista e controllore? Tranquillo non sei l’unico a sentirti così. I ragazzi crescono alla velocità della luce e in un batter d’occhio ci si ritrova con in casa un teenager tutto uscite e cellulare che sembra vivere in un mondo totalmente diverso dal nostro 🌎. Così diverso che a volte non sappiamo davvero come approcciarci.

 

Parlare con gli adolescenti può essere difficile, ma non impossibile, e non bisognerebbe mai rinunciare. In fondo, sotto la dura corazza da teenager ostinato e contrario, tuo figlio cerca sempre e solo il tuo affetto e la tua approvazione.

Come fare a far breccia in quella corazza? Con ascolto, affetto e comprensione (e tanta pazienza 😜).

 

Come parlare a tuo figlio adolescente papa e figlio giocano

 

Perché è così difficile parlare agli adolescenti?

Cosa succede durante l’adolescenza? In questa fase il rapporto genitore-figlio cambia tantissimo. Mentre durante l’infanzia mamma e papà sono il punto di riferimento più importante per i bambini, nell’adolescenza i modelli a cui ispirarsi diventano coetanei e ragazzi più grandi e i genitori arrivano ad essere gli ultimi della lista a cui rivolgersi.

Perché succede questo? È una fase normale della crescita, che va accettata e vista come un segnale positivo: tuo figlio sta conquistando la sua indipendenza 💪.

 

I comportamenti dell’adolescente medio:

  • Sta sempre al telefono o su Netflix 📱
  • È sempre fuori con gli amici 🎮
  • Vuole essere trattato da adulto e non accetta le regole 👨‍💼
  • Spesso si vergogna dei genitori 😳

 

Sicuramente questi atteggiamenti possono ferirti, ma fai attenzione a come reagisci: potresti, senza accorgertene, comportarti da genitore troppo autoritario o, al contrario, troppo permissivo.

Come parlare a un adolescente?

Per creare un dialogo positivo con tuo figlio preparati innanzitutto ad ascoltare senza pregiudizi. Non dire mai “Cosa vuoi che sia?”, se minimizzi i suoi problemi si sentirà incompreso e cercherà conforto altrove.

Sii sempre disponibile al dialogo e preparati a creare dei momenti di condivisione durante la giornata, per esempio:

 

Mangiate insieme almeno una volta al giorno 🍝

Il momento del pranzo o della cena è un’ottima occasione per fare due chiacchiere su scuola, amicizie, paure e aspirazioni (a patto che la tv rimanga spenta).

 

Prendete un momento solo per voi 🎳

Almeno una volta al mese fate qualcosa insieme: andate al bowling, cucinate, fate un picnic al parco. Ritagliatevi uno spazio intimo e privato dove sia facile intavolare una conversazione.



Cerca inoltre di avere l’atteggiamento giusto quando parli con lui. Gli adolescenti sono molto emotivi e possono facilmente offendersi e chiudersi in se stessi, quindi:

 

Asseconda i suoi sbalzi d’umore 😤

I ragazzi di quest’età attraversano una fase di passaggio ricca di squilibri, sfide, conflitti, emozioni forti e ormoni impazziti. Per questo, quando si ha a che fare con un adolescente bisogna tener conto dei cambiamenti d’umore improvvisi. Basta una parola detta nel modo sbagliato per innescare una bomba 💣. Se questo succede, non arrabbiarti anche tu, non farai altro che peggiorare la situazione. Mantieni la calma e vedrai che a posteriori si renderà conto di essersi arrabbiato per nulla.

 

Non riprenderlo davanti agli amici 🤫

Gli amici sono tutto il suo mondo, non fare l’errore di rimproverarlo davanti a loro.

In questo momento tutti i suoi sforzi sono per essere accettato e ammirato nel gruppo dei suoi coetanei. Vuole essere visto come più adulto possibile, quindi non rimproverarlo come un bambino davanti agli altri, meglio aspettare che siate soli voi due.

 

Consigli per creare un buon rapporto con tuo figlio adolescente

 

Fatti conoscere come persona e non solo come genitore 🤟

Attenzione, questo non significa diventare il migliore amico di tuo figlio, il tuo ruolo di genitore deve sempre essere rispettato. Però, l'adolescenza è anche il momento ideale per condividere con lui le tue esperienze passate. Raccontagli del tuo primo amore o di quando facevi parte di un gruppo musicale, di cosa hai fatto quando hai preso un brutto voto a scuola. Gli farai sentire che ci sei passato anche tu e vi sentirete più uniti.

 

Fidati di lui 🤝

Spesso i genitori fanno fatica a fidarsi dei figli perché hanno paura che ripetano gli errori e le marachelle che hanno fatto a loro volta da giovani. Ricorda che tuo figlio ha il diritto di sbagliare e che solo così imparerà le lezioni della vita. Non vietargli le cose a priori, sii disponibile a modificare le regole e, se ti chiede più libertà, dagli fiducia e concedigliela. Se si comporterà male potrai sempre tornare sui tuoi passi. 👣

 

Non smettere di mostrargli il tuo affetto ❤️

Anche se si comporta come un ragazzo grande ormai e scappa dai tuoi abbracci in pubblico, non smettere di essere il genitore affettuoso che sei stato fino a questo momento. Tuo figlio avrà sempre bisogno delle tue dimostrazioni d’amore, perciò non sentirti rifiutato e continua a dirgli “Ti voglio bene” e “Mi sei mancato” quando torna da scuola.

Ascolto, fiducia e empatia sono le parole che ti accompagneranno in questa fase della tua vita da genitore di un figlio adolescente. Se in certi momenti gestire un teenager diventa troppo difficoltoso, almeno per le questioni scolastiche puoi affidarti ai tutor GoStudent: prenota qui una lezione di prova.

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora