ESSERE GENITORI, APPRENDIMENTO DIGITALE, ALTRI CONSIGLI

Come proteggere gli occhi davanti al computer (anche per bambini)

Capitoli

  1. Danni agli occhi causati dal computer

  2. La regola del 20 20 20 

  3. Come funzionano gli occhiali anti luce blu

  4. Come proteggere gli occhi dei bambini davanti al pc (5 consigli) 

 

Dopo una giornata di lavoro hai gli occhi gonfi? Tuo figlio dopo i compiti lamenta un gran mal di testa? È colpa della luce blu emessa dagli schermi davanti a cui passiamo troppe ore durante la giornata. Ti suggeriamo alcuni trucchetti per porre rimedio a tutti i fastidi alla vista, legati all’uso della tecnologia. 

 

Noi e i nostri figli passiamo sempre più tempo davanti agli schermi di computer, smartphone e tablet per lavoro o per piacere e questo, col tempo, può causare problemi alla vista. 🙄

 

proteggere gli occhi davanti al computer ragazzo al portatile

 

Danni agli occhi causati dal computer

Quando gli occhi sono focalizzati su un oggetto molto vicino e molto a lungo, la stanchezza sopraggiunge e la vista si affatica. Trascorrere tanto tempo davanti agli schermi può portare ad affaticamento degli occhi, secchezza e irritazione, perdita di concentrazione e perfino la miopia. 🤯 

 

Tra i problemi alla vista che possono essere provocati o aggravati dall’uso del computer ci sono:

  • 🔸 Visione sfocata
  • 🔹 Secchezza e irritazione agli occhi
  • 🔸 Dolore agli occhi
  • 🔹 Mal di testa

 

Fortunatamente questo non significa che la vista sia diminuita e ci sono varie soluzioni per migliorare la salute degli occhi. Scoprile con noi.

 

La regola del 20-20-20 

Un metodo naturale molto efficace per proteggere la vista è quello del 20-20-20: ogni 20 minuti di visione da vicino, come quella che facciamo quando siamo al lavoro o i ragazzi studiano al pc, bisogna fermarsi 20 secondi concentrandosi su un oggetto a 6 metri (20 piedi) di distanza, per rilassare i muscoli oculari. 👀 Eventualmente può funzionare anche chiudere le palpebre per 20 secondi ogni 20 minuti. Alla fine battere e strizzare gli occhi un paio di volte per riattivare la lacrimazione.

 

Come funzionano gli occhiali anti luce blu 

Gli schermi del computer, dello smartphone o tablet e quello della televisione, emettono una radiazione luminosa chiamata “luce blu”, compresa nella scala della luce visibile tra i 380 e i 500 nm. La lunga esposizione davanti a schermi che emettono luce blu può causare fastidio agli occhi. 👁️ Sarebbe meglio limitare l’uso che i nostri figli fanno della tecnologia ma ci sono occasioni in cui è necessario passare qualche ora davanti al computer, come ad esempio quando si devono fare i compiti. In questi casi gli “occhiali da computer” possono essere una soluzione da adottare. Questi occhiali hanno delle lenti anti luce blu che bloccano la luce nociva, proteggendo l’occhio.  

 

Come proteggere gli occhi dei bambini davanti al pc (5 consigli)

Ci sono anche altre regole da seguire per prevenire dei danni agli occhi. Ti suggeriamo alcuni accorgimenti. 

 

Distanza e postura

Anche se ripeti continuamente a tuo figlio di stare lontano dallo schermo mentre lui ci sta appiccicato, spiegagli di rispettare una distanza adeguata anche dalla TV e soprattutto dallo smartphone. 📱 Non sottovalutare infine la postura da mantenere davanti al pc. La postura migliore per schiena e occhi è tenere il computer a distanza di 40 cm dal viso, a un angolo di 90 gradi con i gomiti. Ci si dovrebbe sedere comodamente con la schiena ferma allo schienale della sedia e i piedi ben aderenti al pavimento.

 

Luminosità ambientale

Abbassa la luminosità dei dispositivi e riduci la quantità di luce blu, modificando le impostazioni del colore dello schermo e utilizzando protezioni e occhiali adeguati. Inoltre, posiziona nell’ambiente luci morbide e diffuse: le luci dirette creano riflessi sullo schermo che disturbano la vista. Nemmeno il buio è salutare perché costringe gli occhi ad un passaggio brusco tra luce diretta dello schermo luminoso e lo spazio scuro intorno.

 

Aria pulita

Un po’ di aria fresca e una bella passeggiata all’aperto fanno sempre bene e non solo per proteggere gli occhi e mantenere la concentrazione. Ricordati anche di fare la manutenzione ai filtri dei condotti di areazione, soprattutto se si soffre di allergie che possono irritare gli occhi. 

 

Alimentazione  

Come dicevano le nostre nonne: mangiare le carote fa bene alla vista, grazie al prezioso contenuto di vitamina A che favorisce il microcircolo oculare. Lo stesso vale per frutta fresca e verdure a foglia verde scuro, che contengono vitamine antiossidanti come C ed E. Non dimenticarti di bere tanto e con costanza nell’arco della giornata. 

 

Rimedi istantanei

Anche se dà grande soddisfazione, non sfregarti gli occhi con le mani. Meglio utilizzare colliri per alleviare bruciori, prurito e secchezza. Ottimi anche i rimedi casalinghi come gli impacchi freddi, per esempio con bustine di camomilla e cucchiaini di metalli conservati in freezer, oppure affidarsi a un gesto semplice come sciacquarsi la faccia e tamponare gli occhi con acqua fresca.

 

Vorresti che tuo figlio usasse la tecnologia anche per studiare e non solo per giocare ai videogiochi? I tutor di GoStudent sono qui per aiutarti, anche in estate. Prenota subito una lezione di prova gratuita!

Prenota una sessione di ripetizioni private gratuita

Prenota ora