MOTIVAZIONE E STUDIO, ALTRI CONSIGLI

Le migliori tecniche per aiutare la memoria nei bambini

Capitoli 

  1. Come aiutare la memoria nei bambini?
  2. Tutti possono avere una buona memoria?
  3. Perché è importante allenare la memoria?
  4. Tecniche per migliorare la memoria dei bambini

 

Con l’inizio della scuola i bambini mettono costantemente alla prova la loro memoria, per imparare poesie, date e nozioni varie. A volte può capitare che si sentano demotivati se non riescono a ricordare qualcosa 😣. Come aiutarli? 

 

migliori tecniche per aiutare la memoria nei bambini giocando

 

Come aiutare la memoria nei bambini?

Sembra che nell’era della tecnologia la memoria non serva più: basta digitare la domanda e voilà, la risposta compare magicamente. Non sempre funziona così purtroppo, a scuola la memoria serve eccome!

Fortunatamente, è una capacità che tutti possono allenare, anche i bambini. Come? Con attività da fare insieme, tecniche di organizzazione dello studio, giochi e canzoni. Continua a leggere per saperne di più.

 

Tutti possono avere una buona memoria?

Molti pensano che una buona memoria sia una dote con cui si nasce oppure no. Ma non è vero! Tutti possono avere una buona memoria, basta allenarla nel modo giusto. 🏋️‍♀️

La memoria è come un muscolo: non possiamo pretendere che funzioni bene se non lo usiamo mai. Per i bambini, imparare ad usare la memoria è particolarmente importante. Questa abilità farà davvero la differenza nel loro futuro, non solo a scuola, ma in tutti i campi della vita.

 

Perché è importante allenare la memoria?

Non si tratta solo di ricordare le tabelline e saper rispondere alla maestra: aiutare tuo figlio a migliorare la sua memoria gli regalerà un’esperienza scolastica molto più piacevole ed entusiasmante.

Come? Beh, quando ricordare diventa semplice e divertente, allora anche studiare risulta meno faticoso e i bambini si sentono molto più motivati ad imparare.

 

Tecniche per migliorare la memoria dei bambini

È davvero possibile migliorare la memoria solo grazie a dei trucchi? Certo che lo è, qui abbiamo riportato alcune tecniche da sperimentare con il tuo piccolo.

 

Lettura attiva 📖

Leggere non basta per ricordare, altrimenti ci ricorderemmo ancora tutti i dettagli dei libri che abbiamo letto nella vita.

Ci sono però modi per rendere la lettura più attiva. Quando si abbina la lettura ad un’altra attività (parlare, disegnare 🎨) più aree del cervello vengono stimolate e questo ha un’azione più forte sulla memoria.

Un esempio è la lettura ad alta voce: uno studio dell’università di Waterloo ha dimostrato che leggendo ad alta voce si ricorda molto di più che leggendo solamente con gli occhi. Se dopo ore a studiare in silenzio tuo figlio non riesce ancora a fissare in mente gli argomenti, proponigli di ripassare insieme e leggete ad alta voce i concetti principali.

Un'altra tecnica è quella di creare delle mappe concettuali: cioè organizzare le informazioni lette in mappe visuali, così da stimolare la memoria visiva e rendere più facile l’interiorizzazione dei concetti.

 

Giochi di memoria 🧩

Memory, puzzle, scacchi, sono tutti giochi che se praticati con regolarità migliorano le capacità intellettive, la concentrazione e la memoria. Prova a inserire queste attività nella vostra routine istituendo una serata scacchi o puzzle a settimana. Fai in modo che partecipi tutta la famiglia per renderlo un momento di divertimento e condivisione.

 

Inventare una storia 🧞‍♂️

Il nostro cervello ama lo storytelling. Pensa a quanto è più facile ricordare la storia di Cappuccetto Rosso rispetto agli elementi della tavola periodica 🧪. Non c’è paragone! E non perché un argomento sia più difficile dell’altro, ma semplicemente perché memorizzare informazioni ordinate in una sequenza di causa-effetto è molto più facile che cercare di imparare pezzi di informazioni disgiunte.

Ecco un esercizio divertente da provare con tuo figlio. Per memorizzare i pianeti del sistema solare, divertiti a inventare una storia insieme a lui. La storia deve contenere i nomi di tutti i pianeti in ordine di distanza dal sole. Per esempio: Un giorno il signor Sole si svegliò e preparò la colazione per i suoi figli Mercurio e Venere, poi, visto che quel giorno non c’era scuola, decisero di andare insieme al parco, dove incontrarono la signora Terra e il suo cagnolino Marte…

 

Cantare una canzone

Ancora oggi, se mi chiedono quanti giorni ha il mese di agosto, nella mia testa inizio a cantare: “30 giorni a novembre, con april, giugno e settembre….”😂. C’è un motivo per questo: la nostra mente ama il ritmo 🎵 e le ripetizioni. Canzoni e filastrocche hanno un incredibile potere sulla nostra memoria (non a caso l’alfabeto ce lo insegnano cantando 😜), perciò divertitevi a cantare quelle che conoscete e a inventarne di nuove!

Le canzoni sono un fantastico aiuto anche per l’apprendimento delle lingue straniere (c’è chi è diventato fluente in una lingua solamente ascoltando la musica di quel paese!).

 

Il bambino diventa l’insegnante 👨‍🏫

Un metodo molto efficace per stimolare la memoria dei bambini è spingerli a fare la parte dell'insegnante. Quando insegni qualcosa a tuo figlio chiedigli di ripetere le stesse istruzioni ai suoi fratelli o amichetti. Ripetendo, i vari passaggi si fisseranno nella sua mente (è impossibile spiegare qualcosa che non si ha capito). Fai lo stesso anche quando ritorna da scuola e chiedigli di spiegarti che cosa ha imparato oggi, in questo modo avrete già fatto un primo ripasso insieme.

 

Purtroppo si sa, non tutti i genitori hanno il tempo necessario per assistere i figli nei compiti a casa come vorrebbero. Quando tu non puoi esserci, affida tuo figlio alla guida di un tutor GoStudent, ci penseranno loro a identificare le migliori tecniche per potenziare le capacità di studio e di memorizzazione di tuo figlio. Prenota qui una lezione di prova.

 

La Rivoluzione delle ripetizioni

Consigli degli esperti

Aiutiamo gli studenti ad imparare, non solo ad alzare i voti.

Guida motivazionale gratuita per genitori.

Scarica ora